Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Tragico incidente stradale: Barbara e Massimiliano muoiono durante il viaggio in Canada

CONDIVIDI

Un tragico incidente stradale è costato la vita a due cittadini italiani in vacanza in Canada.

Barbara e Massimiliano

Massimiliano e Barbara avevano compiuto da poco 40 anni (lui in giugno e lei il 18 agosto) e come regalo si erano prenotati un viaggio per il Canada, tappa immancabile per due ragazzi che avevano in comune la passione per i viaggi. Il loro soggiorno nel Paese nord Americano, però, si è concluso nel peggiore dei modi: i ragazzi sono morti in un terrificante incidente stradale avvenuto su una delle super strade canadesi. La notizia della tragedia è stata divulgata dalla polizia locale che, tutt’ora, sta indagando sull’accaduto per stabilire la dinamica dell’incidente.

Per il momento, infatti, si sa semplicemente che la coppia di italiani stava viaggiando su un’auto a noleggio ed è andata a sbattere contro un pullman che procedeva nella direzione opposta alla loro. I paramedici intervenuti sul luogo del sinistro hanno fatto il possibile per rianimarli, ma dopo vari tentativi si sono dovuti arrendere dichiarandone il decesso.

Barbara e Massimiliano muoiono durante un viaggio in Canada, il cordoglio dei sindaci

Entrambi giovani e carichi di vita, Barbara Barbera e Massimiliano Mazzoleni, erano conosciuti e amati nei rispettivi comuni di nascita. Lei, nata e cresciuta a Buccinasco, faceva parte della Croce Rossa sin dal 2002 (da quando aveva 24 anni) e si era candidata con la lista ‘Uniti per Buccinasco’ alle scorse comunali. Proprio il sindaco di Buccinasco l’ha voluta ricordare e porgere le proprie condoglianze ai familiari: “Conoscevo Barbara personalmente, eravamo candidati insieme nella stessa lista. Una giovane donna seria e intelligente. Un’ecologista convinta. Una notizia terribile, una perdita per tutti”. Massimiliano è invece cresciuto a Trezzano, ma completati gli studi si era trasferito prima a Noviglio ed infine in Danimarca per ragioni di lavoro. I sindaci delle due città italiane in cui ha vissuto, si sono detti profondamente addolorati per la sua scomparsa.