Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Stuprata in ostello una turista tedesca: accusati della violenza sessuale due giovani allievi poliziotti

CONDIVIDI

Ci troviamo a riportare la notizia di un nuovo stupro, dopo quello di Jesolo. Stavolta, però, non ad opera di immigrati – a testimonianza che da combattere è la cultura dello stupro più che l’immigrazione, se si vuole cancellare la piaga della violenza perpetrata ai danni delle donne.

Due giovani di 21 e 23 anni, studenti della Scuola per allievi agenti di Polizia di Brescia, sono stati identificati dalla Polizia di Stato di Rimini e sono indagati con l’accusa di violenza sessuale di gruppo ai danni di una turista tedesca.

Il fatto è accaduto ieri nel tardo pomeriggio nella camera di un ostello della città adriatica e fino alle quattro sono stati ascoltati vittima, testimoni e i due allievi poliziotti in questione per accertare le dinamiche della vicenda.

Per i due giovani è stata immediatamente avviata la procedura di sospensione dalla scuola allievi: qualora i due si rivelassero colpevoli, potrebbero essere destituiti e non prendere mai servizio.

Il Comune di Rimini – dal canto suo – s’è così esposto (oltre ad aver annunciato d’essere pronto a costituirsi parte civile nel caso in cui “i riscontri degli investigatori confermassero le prime ipotesi”: “pur dovendo fare i conti con informazioni ancora frammentarie, auspica che sia fatta in tempi rapidi piena luce”. Esprimendo inoltre “la totale vicinanza, solidarietà, sostegno e aiuto a ogni donna che sia oggetto e vittima di qualsiasi tipo di violenza, a partire dalla più brutale e vigliacca, quella sessuale”.