Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Ponte Morandi, gli sfollati devono continuare a pagare i mutui delle case distrutte 

CONDIVIDI

Gli sfollati devono pagare il mutuo delle case distrutte 

Ponte Morandi, gli sfollati devono continuare a pagare i mutui delle case distrutte
Case sotto il Ponte Morandi

Gli sfollati del Ponte Morandi, anche coloro che non hanno più una casa perché è andata distrutta nel crollo o è stata demolita per questioni di sicurezza, dovranno continuare a pagare i mutui.
Fra le circa 300 famiglie sfollate dopo il crollo del ponte del 14 agosto
, moltissime non potranno più tornare nei loro appartamenti che si trovano sotto i monconi del ponte e come tali sono stati evacuati. 

Chi sta pagando le rate del mutuo per una casa distrutta o da abbattere dovrà continuare il pagamento fino al saldo finale, a meno che non abbia stipulato una polizza ad hoc per il crollo e la distruzione dell’edificio. Polizze che rimangono molto rare: ad essere diffuse sono, infatti, soprattutto le polizze da incendio/scoppio che però non includono la demolizione dell’edificio. 

Dovranno pagare i mutui fino all’ultimo 

“Una circostanza paradossale, ma giuridicamente ineccepibile” dice Aldo Bissi, collaboratore di Ridare, portale di Giuffrè Francis Lefebvre specializzato nel risarcimento del danno. 

Infatti il mutuo deve essere pagato indipendentemente dalla fine dell’edificio, a meno che non si stipuli un’assicurazione ad hoc. Ora come ora diverse banche (finora Unicredit e Carige) hanno sospeso il pagamento del mutuo per un lasso di tempo variabile – circa 12 mesi – ma dopo questo lasso di tempo “di grazia” i proprietari dovranno tornare a pagare il mutuo. Una normativa, questa, da sempre vigente e che non cambierà a meno che non si trovi un accordo fra  le banche interessate per l’annullamento dei mutui.