Home Spettacolo Gossip

Uccisa dalla polizia nella sua abitazione. Era un volto noto della tv

0
CONDIVIDI

vanessa marquez
Vanessa Marquez uccisa dalla polizia

Vanessa Marquez, 49 anni, ex attrice della fortunatissima serie tv “ER – Medici in prima linea”, è stata uccisa dalla polizia statunitense nella sua abitazione a South Pasadena, in California.

Le forze dell’ordine sono intervenute a casa della donna dopo aver ricevuto la chiamata di un vicino, molto preoccupato per le condizioni di salute della 49enne. Stando a quanto riferito da uno degli agenti intervenuti, pare che Vanessa Marquez fosse in uno stato “di grave instabilità”: per un’ora e mezza la polizia ha cercato di convincerla ad accettare aiuto, senza riuscirci.

Dopo 90 minuti di trattativa, l’ex attrice ha impugnato una pistola semiautomatica e l’ha puntata contro le forze dell’ordine. A quel punto gli agenti hanno fatto fuoco, colpendo la 49enne al torace.

Interpretò il ruolo di Wendy Goldman 

La donna è stata subito soccorsa e trasportata in ospedale, ma ogni tentativo di salvarle la vita si è rivelato vano. Dalle indagini è poi emerso che si trattava di una pistola ad aria compressa.

Vanessa Marquez era un volto noto del piccolo schermo. La 49enne aveva infatti interpretato il ruolo dell’infermiera Wendy Goldman nella serie tv E.R., tra il 1994 e il 1997. Di recente la donna aveva incolpato George Clooney per averla inserita in una sorta di “lista nera” dopo aver fatto emergere alcuni episodi di razzismo e sessismo da parte dei membri del cast della celebre serie tv.