Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Crollo Ponte Morandi, due sopravvissuti si sposano: “In chiesa, per ringraziare il cielo di essere ancora qui…”

CONDIVIDI

Sono tra i sopravvissuti del drammatico crollo del Ponte Morandi, avvenuto lo scorso 14 agosto, ed il loro racconto – nelle parole riportate dal ‘Corriere della Sera’ – è drammatico anche se sono passati già parecchi giorni dalla tragedia: sono Natalya Yelina ed Eugeniu Babin, coppia conosciutasi in Italia (nonostante i natali fuori dai confini nazionali).

Il ponte ha iniziato ad alzarsi e ho capito che stava succedendo qualcosa di bruttissimo. Quando abbiamo finito di cadere e rotolare ci siamo detti: siamo ancora vivi. Ma la nostra paura più grande era che non ci trovassero”: è il ricordo di Natalya , 43 anni, che al momento del crollo si trovava con il fidanzato 34enne, con il quale voleva raggiungere la Costa Azzurra, per una vacanza.

Ma il destino è stato – solo in parte, fortunatamente – avverso e i due si sono trovati sotto le macerie, dove sono rimasti per quattro ore: “In quei momenti ho pensato ai miei genitori e a mio figlio che sarebbero rimasti soli se non ce l’avessi fatta”.

Ma i due ce l’hanno fatta ed hanno deciso di sposarsi, una volta dimessi dall’ospedale San Martino di Genova, dove si trovano dal giorno della tragedia: “Abbiamo deciso in questi giorni: ci sposiamo. Lo faremo in chiesa, per ringraziare il cielo di essere ancora qui. Quel giorno Dio ha conservato un nido per noi, per salvarci”.