Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Mantova choc, donna accoltella i passanti per strada: morta una donna, tre feriti

CONDIVIDI

Mantova choc, donna accoltella i passanti per strada: morta una donna, tre feriti 

Mantova choc, uomo accoltella i passanti per strada: morta una donna, tre feriti

Choc a Mantova, dove una donna ha accoltellato una donna e diverse altre persone per strada e nel Museo Civico, uccidendo la donna e ferendo altre tre persone. La tragedia è avvenuta ieri a Canneto sull’Oglio, paese della provincia mantovana: una badante polacca di 58 anni, Barbara Chmurzynska, ha preso un coltello da macellaio ed è entrata nel museo civico dove è ospitata una collezione dei giocattoli storici, accoltellando a morte una dipendente di 54 anni. Paola Beretta, dipendente del Comune che lavorava presso il Museo, è stata raggiunta da un fendente al costato: per lei non c’è stato nulla da fare. Quindi è uscita in piazza accoltellando le prime persone che gli capitavano a tiro.

Colpite altre tre persone

Un dipendente della Protezione Civile di Asola è stato raggiunto da più fendenti dalla donna; inoltre ad essere colpiti un uomo, che stava spingendo la carrozzina della madre invalida (caduta a terra e rimasta ferita). I passanti hanno chiamato Marco Quatti, il comandante della polizia locale di Asola che è sceso subito in strada per soccorrere la donna a terra. 

“C’era questa carrozzella a terra con una donna che si dimenava e un uomo di fianco a lei. All’inizio pensavo che fosse una discussione tra di loro, poi quando mi sono avvicinato ho visto una donna che si allontanava: teneva in mano due coltelli da macellaio, aveva gli occhi fuori di testa e mi è venuta incontro per colpirmi” racconta Quatti.
“Un’altra persona le ha dato una bastonata sulla mano, poi io le ho dato un calcio sulla pancia e lei ha mollato i coltelli. Quindi è stato facile immobilizzarla fino all’arrivo dei carabinieri”. 

“Aveva un’aria da spiritata”

Aveva un’aria da matta, spiritata e secondo me, aveva anche bevuto degli alcolici perché, quando la tenevo ferma, ho sentito che puzzava. Quando l’ho raggiunta, sembrava pronta a colpire la prima persona che incontrava” racconta Quatti.
La polacca, che la notte scorsa aveva già aggredito una persona ad un distributore automatico, è stata fermata per omicidio e lesioni volontarie.
La donna avrebbe problemi psichici 
ed era seguita dai servizi sociali del Comune.