Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Marocchino sfonda una vetrata della caserma dei Carabinieri: il giudice lo assolve (ma verrà espulso)

CONDIVIDI

La notizia è stata rilanciata in prima battua da ‘Il Centro’, quotidiano locale abruzzese, ed è stata presto riportata da una gran quantià di media online.

E’ la vicenda di Tebba Abdennaji, un marocchino di 35 anni (incensurato ma irregolare) finito nei guai con l’accusa di danneggiamento per aver danneggiato la porta-finestra della caserma di Avezzano (in provincia de L’Aquila).

L’uomo era finito sotto processo per aver frantumato il vetro della sala d’aspetto della caserma dei carabinieri ma è stato assolto: al di là del danno – considerabile non di rilevante entità – “la condotta complessivamente considerata e i motivi a delinquere lasciano ritenere l’accaduto del tutto episodico”.

E’ questa la decisione del giudice di Avezzano, Marco Sgattoni, che ha aggiunto: “il gesto è stato il frutto della reazione immediata seppur eccessiva alle informazioni apprese dai carabinieri riguardo all’esito dei controlli a cui sarebbe conseguita la denuncia per il reato di clandestinità e l’espulsione dal territorio nazionale”.

L’uomo verrà comunque espulso (giacché i documenti in possesso dell’uomo non sono in regola).