Home Tempi Postmoderni Mistero

Scoperta clamorosa nel bel mezzo del Sahara: gli studiosi hanno trovato Atlantide?

CONDIVIDI
Atlantide
(Screenshot Video)

Alcuni studiosi ritengono di aver trovato la reale ubicazione della città di Atlantide. Trovata una struttura che corrisponde alle descrizioni di Platone.

Descritta ne ‘La Repubblica‘ e più dettagliatamente nel ‘Timeo‘ di Platone come una città evoluta e ricca che venne spazzata da cataclismi naturali voluti dalle divinità che avevano offeso, Atlantide e la sua civiltà hanno da sempre suscitato una fascino particolare nelle popolazioni occidentali. Per secoli, infatti, ricercatori e studiosi ne hanno cercato le tracce, nella speranza di ritrovare prove dell’esistenza di una civiltà  talmente evoluta da superare di gran lunga in tecnologie e conoscenze tutte quelle dei secoli a venire.

Non è chiaro se il filosofo greco abbia ingigantito le notizie derivanti dalla cultura egizia e cretese di questa antica civiltà o  abbia creato dal nulla la ‘Polis corrotta‘ di Atlantide come termine di paragone da anteporre ad Atene, città che con la sua repubblica rappresentava non solo il giusto tipo di governo, ma anche il rigore che dovrebbe mantenere la città perfetta. Fatto sta che ancora oggi questa ipotetica civiltà viene rappresentata in opere di fantasia e cercata dagli archeologi.

La struttura nel mezzo del Sahara che corrisponde alla descrizione di Platone

Da qualche tempo sempre più studiosi sono convinti che la reale posizione di Atlantide sia diversa da quella storicamente accettata, ovvero poco dopo le colonne d’Ercole (il limite del mondo allora conosciuto), che indicativamente si ritiene fossero lo stretto di Messina o quello di Gibilterra. Secondo questa teoria, infatti, Atlantide si troverebbe nel mezzo del deserto del Sahara in una zona rocciosa all’interno della quale si trova una struttura conosciuta come “L’occhio del Sahara“. Proprio questa struttura ad anelli concentrici sarebbe a loro dire ciò che resta dell’antica civiltà dopo la distruzione.

Questa teoria corrisponderebbe con la descrizione dell’isola su cui nasceva, descritta come più grande della Libia e dell’Anatolia messa insieme, dato che l’isola in questione sarebbe l’Africa. Inoltre la struttura corrisponde alla descrizione della città fatta dal filosofo greco, descritta come costruita ad anelli due di terra e 3 di acqua dal diametro di 23,50 km. Se si osserva “L’occhio del Sahara” dall’alto, infatti, si nota come sia costituito da 5 diversi anelli che, secondo i calcoli di Google Maps, misurano esattamente 23,49 km.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews