Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Maturità, nuova rivoluzione: Invalsi e alternanza scuola-lavoro non più vincolanti

CONDIVIDI

maturità
Invalsi e alternanza, si cambia

La maggioranza di Governo, composta dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega, è riuscita a trovare un accordo sui test Invalsi, che subiranno quindi delle modifiche rispetto a quanto stabilito fino ad ora.

I relatori hanno infatti presentato un emendamento che non va ad eliminare i test nell’ultimo anno delle scuole superiori ma fa sì che la prova non venga considerata requisito per l’accesso all’esame di Stato. L’emendamento fa riferimento fino all’anno scolastico 2019-2020 e dunque alla maturità del 2020.

Per farla breve, il test Invalsi continuerà a svolgersi regolarmente ma non sarà più vincolante per l’accesso all’esame di Stato. Ma non è tutto: stando ai rumors delle ultime ore sembra che la maggioranza che sostiene il governo Conte abbia trovato l’intesa anche su un altro punto, ovvero quello che riguarda l’alternanza scuola-lavoro.

Bussetti: “Niente alternanza per la Maturità”

Il governo gialloverde avrebbe infatti intenzione di mantenere inalterata la misura, ma al tempo stesso di far sì che non sia più requisito per l’accesso alle prove di maturità. In sostanza, lo stesso percorso intrapreso con i test Invalsi.

Era stato lo stesso ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ad anticipare nei giorni scorsi la sua ferma intenzione di evitare che l’alternanza sia “al centro dell’esame orale della Maturità, come sarebbe dovuto avvenire da quest’anno. Tutto questo – si apprende dal Miur – in attesa del restyling complessivo dei percorsi scuola-lavoro annunciata dal ministro Bussetti che dovrebbe portare ad una revisione delle ore di alternanza, riducendole sensibilmente specie nei licei”.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google
News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: