Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Allarme abbandono scolastico in Italia: uno studente su quattro non arriva al diploma. Uno spreco da 5 miliardi

CONDIVIDI

L’anno scolastico è alle porte e a breve 590 mila ragazzi in tutta Italia – cui auguriamo una brillante carriera – inizieranno le scuole superiori.

Ma al di là del nostro augurio emerge un dato allarmante: uno di loro ogni quattro non arriverà al diploma, chiudendo il proprio rapporto con l’istituzione scolastica prima di arrivare al diploma.

Questo dato viene anticipato in esclusiva da L’Espresso (ma fa parte di un più ampio dossier a cura della rivista specializzata Tutoscuola) e mostra come nel Bel Paese dal 1995 ad oggi tre milioni e mezzo di studenti non abbiamo concluso i propri studi: si tratta del 30,6% degli iscritti, con una leggera flessione dal 2000 (quando abbandonavano gli studi il 36,7% degli studenti) ad oggi (abbandona il 24,7% del totale).

Ma i dati sono ancora ben poco confortanti e il direttore di Tutoscuola Giovanni Vinciguerra ha così commentato all’Espresso: “Si può evitare questa immane, ennesima catastrofe culturale, economica e sociale, che avviene proprio davanti ai nostri occhi disattenti e rassegnati? Per farlo di sicuro bisogna partire dal sistema scolastico”.

Ed è fondamentale che giunga un intervento in questo senso perché – come fa notare L’Espresso nel pargrafo che riporteremo di seguito – l’abbandono scolastico ha un costo pe rtutti noi:

“Partendo dalla stima Ocse per cui lo Stato investe poco meno di settemila euro l’anno a studente, per l’istruzione secondaria, il costo degli abbandoni si misura allora in cinque miliardi e 520 milioni solo considerando i cicli scolastici 2009-2014 e 2014-2018. Cinque miliardi bruciati in nove appelli d’inizio settembre. Ancora non importa a nessuno, questo spreco?