Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Politica, un partito LGBT sarebbe pronto a scendere in campo: c’è già il simbolo

CONDIVIDI

Il simbolo di quello che potrebbe essere il primo partito LGBT d’Italia è stato depositato il 30 agosto 2018 ed appartiene a Fabrizio Marrazzo, ex Presidente Arcigay di Roma

L’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico ha registrato, lo scorso 30 agosto, il simbolo del primo “Partito gay” della storia d’Italia. Il partito, guidato da Fabrizio Marrazzo, si sta preparando a scendere in campo per difendere i diritti– a lungo calpestati- di tutta la comunità LGBT italiana ed europea.

Partito LGBT, Fabrizio Marrazzo ha depositato due loghi

Il protagonista non di uno ma di ben due loghi, uno pensato per il “Partito gay” e l’altro per la “Lista gay”, è ancora l’arcobaleno che da sempre si lega al concetto di comunità LGBT. I colori dell’arcobaleno sono accompagnati dalle parole “Europa” e “Italia”. Questa l’idea di Fabrizio Marrazzo, pronto a scendere in campo per difendere i diritti violati di chi esprime una sessualità non consona con i dettami universalmente ritenuti “canonici”.

Marrazzo è stato raggiunto da Adnkronos e ha spiegato le motivazioni del suo possibile ingresso in politica: «Per ora si tratta ancora di un’idea embrionale. Ma siamo disposti a scendere in campo qualora la politica si dimostrasse sorda alle nostre richieste. Con questa iniziativa vogliamo soprattutto dimostrare che promuovere temi come i diritti delle persone omosessuali non fa perdere voti».

L’idea di fondare un partito nasce dai risultati ottenuti da un sondaggio condotto da Euromedia Research su mandato del Gay Center, di cui lo stesso Marrazzo è portavoce. Il sondaggio ha mostrato come il Partito Gay, in coalizione con altri partiti che sono già realtà nel panorama politico italiano, potrebbe ottenere dei buoni risultati (anche oltre il 6%) e raggiungere addirittura il 14% di consenso tra i giovani under 25.

Per adesso, come ha continuato a spiegare l’ex Presidente dell’Arcigay di Roma, si attende che vengano mantenute le promesse fatte dal nuovo Governo. In particolare, sono stati presi degli accordi con Vincenzo Spadafora (Sottosegretario M5S alle pari Opportunità) affinchè chiunque denunci episodi di violenza o di discriminazioni per motivi sessuali possa essere tutelato a dovere dalle istituzioni.

Maria Mento

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google
News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news:
http://bit.ly/NewNotizieNews