Home Tempi Postmoderni Scienze

Allarme per una nuova tempesta solare, ha colpito la Terra. Quali rischi?

CONDIVIDI

C’è una certa preoccupazione attorno alla notizia di una violenta tempesta solare che ha ‘colpito’ la Terra. L’allarme arriva dagli scienziati secondo i quali la Terra è stata interessata da una tempesta geomagnetica, una vera e propria esplosione di particelle provenienti dall’atmosfera del Sole che ha il potenziale per ‘sconvolgere’ il campo magnetico terrestre. Tempesta che, sempre stando agli addetti ai lavori, è il risultato di un enorme buco che si è aperto nella corona della nostra stella, portando alla genesi di aurore destinate a colpire vaste aree del nord America e del Regno Unito. E’ opinione diffusa che le tempeste solari rappresentino una delle principali minacce per l’umanità dal momento che possono provocare enormi problemi come innescare prolungati blackout che potrebbero avere conseguenze catastrofiche.

Le conseguenze delle tempeste solari

Una tempesta solare ‘enorme’ colpì la Terra nel 1859 e se dovesse verificarsene, oggi, una delle medesime dimensioni, potrebbe di fatto devastare la nostra società moderna, ormai quasi interamente dipendente dalla tecnologia. Brian Gaensler, astrofisico dell’Università di Toronto, ha di recente lanciato un avvertimento a tal riguardo: “la preoccupazione è legata al fatto che se accadesse, potrebbero essere ‘abbatuti’ satelliti, impedite le comunicazioni via cellulare ed interrotte numerose altre forme di comunicazione. Gli effetti di una tempesta solare potrebbero durare mesi o anche anni e le autorità dovrebbero lavorare a lungo per riparare tutte le infrastrutture danneggiate”.

La tempesta in arrivo

Quella che ha raggiunto la Terra è comunque una tempesta solare geomagnetica di moderata intensità, classificata come G2. Una tempesta dunque piuttosto piccola e priva del potenziale per provocare danni irreversibili, ma in ogni caso da monitorare con grande attenzione poichè potrebbe provocare alcuni disturbi nelle comunicazioni radio.