Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Vaiolo delle scimmie, trovato secondo caso in Europa: abitanti preoccupati. “È potenzialmente mortale”

CONDIVIDI

Secondo caso di vaiolo delle scimmie in Europa 

Vaiolo delle scimmie, diagnosticato il secondo caso in Europa: si scatena il panico
I sintomi del vaiolo delle scimmie: le bolle

Il secondo caso di vaiolo delle scimmie è stato diagnosticato in Europa, in Inghilterra.
Il primo paziente ad esserne infettato è stato un ufficiale della Marina nigeriana, che è andato dalla Nigeria in Cornovaglia per un addestramento e ha sviluppato i tipici sintomi del vaiolo una volta in Regno Unito.
Le 50 persone che si trovavano sull’aereo con lui sono state controllate.

La seconda persona infettata però non ha nulla a che vedere con il militare nigeriano: si tratta di una persona che si è recata di recente in Nigeria. Le due infezioni quindi non sarebbero collegate. Il Public Health England (PHE) britannico sta cercando di contattare tutte le persone che sono state a contatto con i due infetti. 

Virus raro e potenzialmente mortale 

“È probabile che il vaiolo delle scimmie continui a circolare in Nigeria e potrebbe quindi interessare i viaggiatori che rientrano da questa parte del mondo. Tuttavia è molto raro vedere due casi in un periodo di tempo relativamente breve” ha detto il dott. Nick Phin, vice direttore del National Infection Service della PHE. 

Il vaiolo delle scimmie è una malattia simile al vaiolo ma meno letale. La mortalità, per questo virus, varia dall’1 al 10% dei casi. La maggior parte dei pazienti riesce a guarire da questa patologia, ma non è da sottovalutare perché potrebbe anche uccidere.

I sintomi sono mal di testa, mal di schiena, stanchezza, brividi, dolori muscolari e linfonodi ingrossati: in un secondo momento compaiono anche le bolle sul viso, e poi sul corpo.