Home Spettacolo Gossip

Amaro in bocca per Al Bano: i ladri tornano a rubare nella tenuta (in barba agli ospiti dell’hotel)

CONDIVIDI

Amaro in bocca e paura per Al Bano: dei ladri hanno fatto irruzione nelle tenute di Cellino San Marco del noto cantante pugliese rubando centinaia di bottiglie di vino ivi prodotte, un robot per la pulizia della piscina e un’affettatrice.

Il furto è avvenuto nella nottata dell’altroieri ed è avvenuto nonostante la presenza di decine di ospiti nell’albergo presente all’interno delle tenute di Al Bano.

I ladri, una volta entrati nella tenuta, hanno portato via 92 cartoni contenenti le bottiglie di vino e, una volta preso il vino, hanno lasciato i cartoni, abbandonati all’esterno della struttura. Rubato il vino, i ladri hanno preso un robot per piscina e una affettatrice: non esattamente il furto del secolo, ma comunque una vicenda che ha amareggiato il cantante.

Come riportato da diversi mezzi di informazione, a partire dalla Gazzetta del Mezzogiorno, Al Bano ha dichiarato: “Sono molto amareggiato per quello che è successo. Io continuo ad investire in questa terra, la amo, cerco di valorizzarla al massimo, ma di fronte a fatti del genere, che colpiscono Albano, coma anche tante altre persone, mi cadono le braccia. Questa terra ha bisogno di altro per crescere e non certamente di questo”

Non è la prima volta che le tenute della famiglia Carrisi viene presa di mira dai malviventi: soltanto lo scorso maggio i ladri avevano sradicato alcuni ortaggi che Al Bano fa utilizzare per la preparazione delle pietanze che vengono servite nel ristorante “Don Carmelo” – sempre di proprietà del cantante.

Inoltre, erano stati rubati gli attrezzi da lavoro utilizzati per la pulizia del bosco di Curtipitrizzi, meta di gita di vacanzieri provenienti da tutta la Puglia.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News.
Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news:http://bit.ly/NewNotizieNews