Home Spettacolo Musica

Ansia per le sorti del famoso chitarrista. Decisivi i prossimi esami neurologici

CONDIVIDI

chitarrista
Spedicato, a breve ulteriori esami

Sono ore di angoscia ma anche di speranza per le sorti di Lele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale Vito Fazzi di Lecce.

Il 37enne è giunto in ospedale in condizioni gravissime dopo essere stato colpito da emorragia cerebrale. Fortunatamente, stando agli ultimi bollettini medici, Spedicato non sarebbe più in pericolo di vita, ma c’è forte preoccupazione per le possibili conseguenze riportate in seguito all’emorragia.

A riferirlo è anche Alessandro Olivi, direttore del reparto di Neurochirurgia del Policlinico Gemelli di Roma: “Le prossime ore saranno decisive – ha spiegato Olivi – Bisogna capire la localizzazione. Se l’emorragia si trova vicino alla zona della parola può avere un effetto notevole sulla qualità della vita e sul potenziale recupero completo del paziente. Le variabili sono molte: localizzazione, appunto, eventuale pressione che l’emorragia esercita sull’area circostante”.

Si spera in un recupero completo

Nei prossimi giorni verranno effettuati sul paziente degli esami neurologici molto approfonditi che permetteranno di capire l’entità del danno. La speranza è che Lele Spedicato possa recuperare completamente, anche in virtù della sua giovane età. Tuttavia, i medici non escludono la possibilità di intervenire di nuovo a livello chirurgico.

Al fianco di Spedicato ci sono i familiari e gli altri componenti dei Negramaro.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google
News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: