Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Torna la morte nera? E’ allarme pandemia per nuovi casi di peste, due morti

CONDIVIDI
Morte Nera
(Websource)

La morte nera è tornata a colpire? Scatta l’allarme pandemia dopo che sono state registrate due morti in poche ore causate dalla peste.

In Europa la peste è un’epidemia appartenente ad un passato remoto e la percentuale di contaminazione è praticamente ridotta al minimo, lo stesso non si può dire per l’Africa dove ogni anno in questo periodo vengono registrati nuovi casi di peste bubbonica e polmonare. La devastante epidemia, trasportata dai ratti infetti e favorita da condizioni igieniche carenti, colpisce in particolar modo il Madagascar, regione del continente nero in cui in questo periodo gli animali infetti si spostano verso i centri abitati.

Lo scorso anno è stato registrato un focolaio d’infezione esteso che ha causato un numero record di decessi per l’era moderna (200 le vittime) e che ha costretto il governo a prendere delle misure estreme per evitare il diffondersi della malattia (le zone infette sono state messe sotto quarantena). Passato il periodo di maggiore esposizione al batterio della peste, la situazione è tornata normale, ma in questi giorni si teme che si possa verificare un’altra emergenza.

E’ tornata la morte nera? Due nuovi casi di peste in Madagascar

Secondo quanto riportato dai media locali, nei giorni scorsi si sono verificati due casi di decessi causati da contrazione di peste. In un caso si è trattato di peste bubbonica (causata dunque dal morso di un animale infetto) mentre nell’altro si è trattato di peste polmonare. Se il caso di peste bubbonica preoccupa relativamente (il contagio avviene solo attraverso trasmissione di liquidi infetti) quello di peste polmonare potrebbe avere una maggiore diffusione: questa infatti si trasmette per via aerea e si propaga rapidamente, inoltre conduce ad una morte rapida (circa 24 ore dopo la contrazione). Per il momento non ci sono stati altri casi, ciò nonostante la protezione civile è stata allertata nel caso l’epidemia dovesse propagarsi.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews