Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Rocco Casalino guadagna più del premier, l’ex GF sbotta: “Attacchi eccessivi, lo merito”

CONDIVIDI
Rocco Casalino
(Websource)

Sono stati resi pubblici i compensi dei collaboratori del Governo. La cifra più grossa è quella riservata allo staff della comunicazione tra i quali svetta lo stipendio da capogiro di Rocco Casalino.

Sebbene con un ritardo di 20 giorni dal termine imposto dalla legge sulla trasparenza 33/2013 anche la presidenza del Consiglio ha consegnato i dati sulle spese di governo relative allo staff dei collaboratori. Da questi dati emerge che il governo pentastellato spende sopratutto in comunicazione visto che lo staff a tale fine adibito che è h 24 a disposizione di Giuseppe Conte è composto da 7 persone e costa annualmente 662 mila euro (cifra che supera quella spesa da tutti gli altri esecutivi).

A guidare la classifica degli stipendi tra i collaboratori di Conte è il capo ufficio stampa, nonché gestore della comunicazione del Movimento 5 Stelle, Rocco Casalino. L’ex gieffino infatti ha un guadagno che supera nettamente quello del presidente del Consiglio, se si osserva la tabella è possibile notare che Casalino percepisce un guadagno lordo di 169 mila euro anni diviso in trattamento economico fondamentale (91. 696,86 euro), retribuzione di posizione variabile (59.500,00 euro) e indennità di diretta collaborazione (18.360,00 euro). Conte invece guadagna solamente (si fa per dire) 114.000 euro all’anno.

Spese staff presidenza del consiglio: il confronto con gli esecutivi che hanno preceduto l’M5S

La disparità di guadagno tra il presidente del Consiglio ed il capo ufficio stampa non è un’assoluta novità, anche nel caso del governo Renzi le cifre erano praticamente le stesse con l’ex premier che, non essendo un deputato, guadagnava 114 mila euro e il suo capo ufficio stampa (Filippo Sensi) che guadagnava tanto quanto guadagna oggi Casalino.

La differenza tra le spese per la comunicazione di questo governo e dei precedenti risulta tangibile dal totale: l’esecutivo Renzi spendeva in comunicazione 605 mila euro, quello Letta 629 mila e quello Gentiloni appena 525 mila. Fare un raffronto dopo soli 3 mesi di governo può portare ad un’analisi poco affidabile, poiché con il passare degli anni vengono solitamente aggiunti altri collaboratori allo staff e la spesa lievita, vedremo dunque se questo governo farà eccezione.

Compensi di governo: Rocco Casalino sbotta contro la stampa

La sottolineatura del compenso da sogno percepito da parte della stampa nostrana (noi compresi) ha fatto infuriare Rocco Casalino, il quale si sente attaccato pubblicamente da tutti solo perché ha partecipato ad un reality: “Nei miei confronti ci sono sempre stati attacchi eccessivi. Dopo 20 anni ancora si parla di me come di quello che ha partecipato a un reality, come se nella mia vita non avessi fatto altro. E invece per arrivare dove sono ho sempre studiato e lavorato tanto e onestamente”.

I 169 mila euro annui percepiti, spiega il capo ufficio stampa di Giuseppe Conte, sono frutto dei titoli ottenuti studiando, del duro lavoro fatto in questi anni e delle responsabilità che gli sono affidate: “Sono portavoce e capo ufficio stampa, dirigo una trentina di persone, sono reperibile giorno e notte, sette giorni su sette, lavoro 13-14 ore al giorno. Sempre. Ho responsabilità enormi, nelle mie mani c`è la comunicazione di Palazzo Chigi”, insomma uno vale uno, ma se merita vale 169?.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews