Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Mamma pugile perde il controllo e picchia una ragazzina. La pena è modesta

CONDIVIDI

pugilePicchia un’undicenne, mamma pugile nei guai

Una mamma pugile, Jayde Binch, ha aggredito una ragazza di 11 anni, lasciandole degli evidenti segni sul volto. Nonostante questo, la donna ha ribadito alla corte di non sentirsi affatto una delinquente. La “boxer mum” è riuscita a cavarsela con una multa di 120 sterline inflittale dal tribunale.

Secondo quanto riferito dai media inglesi, Binch è soprannominata addirittura “Secret Assassin” per la sua abilità nella boxe. Un “nickname” davvero azzeccato, dato che ha ridotto molto male la povera Keisha Schofield, di soli 11 anni.

La donna ha aggredito la ragazza dopo un diverbio tra l’undicenne e sua figlia. La mamma di Keisha, Tiffany, 33 anni, ha riferito alle forze dell’ordine che la ragazza ha riportato un naso fratturato, diversi lividi e un occhio pieno di sangue.

La donna nega: “Non l’ho aggredita”

La “boxer” si è giustificata dicendo che si è trattato solo di un “momento di follia”. Nonostante le immagini mostrino la scolara coperta di sangue, la donna ha continuato a negare pugni, calci o schiaffi alla ragazza.

Jayde Binch ha ammesso di aver soltanto afferrato la ragazza e di averle urlato in faccia. “Non sono orgogliosa di quello che è successo – ha scritto la mamma pugile su Facebook – ma non ho fatto nulla di ciò che ha dichiarato lei”.

Oltre alle 120 sterline, Jayde Binch è stata condannata a 10 giorni di attività di riabilitazione e al pagamento delle spese processuali.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews