Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Esce di prigione e uccide 4 persone. Si faceva chiamare “Hannibal Lecter”

CONDIVIDI

prigioneEsce dalla prigione e uccide 4 persone

Sono emersi nuovi dettagli su un famigerato serial killer che è stato rilasciato dalla prigione come informatore di servizi segreti. Tuttavia l’uomo, una volta uscito dal carcere, si è reso responsabile di una serie di omicidi.

Scott Lee Kimball, 51 anni, sta scontando una pena detentiva di 70 anni per almeno quattro omicidi nello stato americano del Colorado, ma il sospetto è che sia responsabile addirittura di 21 decessi.

La sua follia omicida è iniziata solo un mese dopo essere stato rilasciato dalla prigione all’inizio del 2002, con lo scopo di aiutare l’FBI con un’indagine sui farmaci.

Trovare tutte le donne uccise da Kimball si è rivelato molto difficile, poiché l’uomo ha smembrato i corpi delle sue vittime.

Nella giornata di venerdì, la serie televisiva americana Dateline su NBC ha tracciato un profilo Kimball nell’episodio “A Deal with the Devil”, rivelando nuove scioccanti dettagli sulla sua vita.

Si faceva chiamare “Hannibal Lecter”

Kimball, che si faceva chiamare “Hannibal Lecter” come il personaggio del Silenzio degli Innocenti magistralmente interpretato da Anthony Hopkins, ha confessato di aver ucciso quattro persone in una lettera di 147 pagine inviata alla sua famiglia.

Si tratta di Kaysi McLeod (10 anni), Jennifer Marcum (25 anni), LeAnn Emry (24 anni) e suo zio Terry Kimball (60 anni).

In una agghiacciante confessione al suo allora compagno di cella Steve Ennis, Kimball ha rivelato che una delle sue vittime, Jennifer Marcum, era la fidanzata di Ennis. Il corpo di Jennifer non è mai stato trovato.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google
News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: