Home Tempi Postmoderni

“Ho trovato Nessie grazie a Google Earth”: mistero finalmente risolto? – VIdeo

CONDIVIDI
Nessie
(Screenshot Video)

Una donna sostiene di aver trovato le prove dell’esistenza del mostro di Loch Ness, osservando delle immagini su Google Earth che risalgono al 2015.

Una cittadina americana ossessionata dall’idea di trovare una prova dell’esistenza del mostro di Loch Ness, ha passato alcune settimane alla ricerca di una foto che togliesse ogni dubbio. Si potrebbe pensare che lo abbia fatto piazzandosi nei pressi del famoso lago ed invece la sua ricerca è stata esclusivamente sulla rete: la donna, una madre 31enne dell’Ohio, stava qualche ora al giorno al computer a scandagliare le foto del lago su Google Earth: “Ho speso le ultime settimane alla ricerca di una foto di Nessie, stando al pc un ora o giù di lì cercando tra le foto di Google Earth, come faccio per altre località che mi piacciono”.

L’idea di cercare la misteriosa e fantomatica creatura le è venuta quando ha visto per caso alcune delle foto sui presunti avvistamenti recenti. Convinta di poter trovare una foto migliore, cercarla è stato il suo hobby per un po’ di tempo ed alla fine, sfogliando tra le foto scattate nei pressi di Fort Arthur (nella parte sud del lago) ha trovato un’immagine  in cui si vede una strana creatura nascondersi tra le acque: “Ho notato quella che potrebbe essere la creatura conosciuta come ‘Nessie- o per lo meno ciò che si creda che sia in base ai racconti di turisti o locali che sostengono di averlo avvistato”.

Mostro di Lochness: sul web le foto vengono cercate 200 mila volte al mese

Che la foto sia o meno la prova dell’esistenza del mostro di Lochness, questa ennesimo “avvistamento” è la controprova che la leggenda di questa bestia leggendaria sopravvive ai secoli e incuriosisce le persone di tutto il mondo. Solo in questo 2018 sono 9 le persone che sostengono di averlo avvistato, ed ogni mese sono oltre 200.000 le persone che cercano notizie e foto su Google della fantomatica creatura.

Secondo la leggenda si tratterebbe di una bestia gargantuesca dall’aspetto simile a quello di un Plesiosauro, un mostro marino esistito nell’era dei dinosauri che si dovrebbe essere estinto durante la glaciazione (a meno che Nessie non esista davvero). Il primo avvistamento nella parte nord della Scozia risale addirittura al 565 DC.