Home Tempi Postmoderni

Morte Maurizio Zanfranti, due chiese si rifiutano di celebrare le esequie del playboy romagnolo

CONDIVIDI

Si continua a parlare di Maurizio Zanfranti, noto anche come il Zanza, celebre playboy romagnolo deceduto martedì notte a 63 anni per infarto mentre si trovava in compagnia (per usare un eufemismo) di una ragazza di quarant’anni più giovane.

Personaggio così celebre da avere articoli in prima pagina su parecchi siti di informazione internazionale (i britannici ‘Metro’ e ‘Daily Stars’, giusto per citarne due), Maurizio Zanfranti continua a tenere banco sui media internazionali e nazionali, che arrivano a dedicargli appositi editoriali commemorativi (come quello dedicato da ‘Linkiesta’).

Editoriali commemorativi in cui si parla del fatto che attualmente il Zanza si trova con ogni probabilità in paradiso: “l’ultima destinazione di Zanza, né perfido né, (tecnicamente) dongiovanni, potrebbe essere il Paradiso. Mentre all’inferno ci siamo già noi, Leporelli ambosessi con lo smartphone in mano”, possiamo leggere nell’articolo precedentemente linkato.

C’è chi però non è d’accordo: il parroco di Regina Pacis in via Lagomaggio, don Raffaele Masi, si è infatti rifiutato di celebrare le esequie (secondo quanto riportato dall’impresa di pompe funebri, per “evitare il circo mediatico”); un’altra chiesa, quella di Bellariva, non ha dato la propria disponibilità in quanto impegnata in un altro funerale. Nonostante i due rifiuti, le esequie si terranno comunque con rito cattolico alla chiesa del Cimitero Monumentale di Rimini sabato alle 15.

Grande l’amarezza della famiglia, espressa dalla zia del playboy, Nives Succi, interpellata dal Resto del Carlino di Rimini: “A Regina Pacis, Maurizio aveva fatto la comunione e la cresima. E poi è proprio la chiesa vicino a casa sua. Restiamo molto stupiti e amareggiati per questa vicenda. Chiederemo spiegazioni alla Curia”.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News.
Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news:http://bit.ly/NewNotizieNews