Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

“Entrate negli asili, uccidete i bebè bianchi, impiccate i bianchi”. Choc per la nuova canzone del rapper 

CONDIVIDI

“Impiccate i bianchi” rapper choc in Francia 

“Entrate negli asili, uccidete i bebè bianchi, impiccate i bianchi”. Choc per la nuova canzone del rapper

Nick Conrad, un rapper francese di origini africane, dovrà
rispondere in tribunale per il contenuto della sua ultima canzone.
Il 9 gennaio verrà convocato in aula; ma cosa contiene di così terribile questo brano musicale? La risposta è semplice: tutto. Il suo ultimo brano caricato su YouTube, e poi rimosso, è un incitamento all’odio razziale.

Il titolo è già esplicito: PLB, acronimo di “Pendez les blancs” ovvero “impiccate i bianchi” in francese. E tutto il video è impregnato di parole d’odio con le quali si invita ad uccidere ed impiccare i bianchi, ad entrare negli asili per uccidere i loro bambini. 

Oltre al testo, anche le immagini del videoclip mostravano simulazioni di pestaggi contro bianchi.
Il rapper ha cercato di svincolarsi dalle accuse di razzismo asserendo che si tratterebbe di una “provocazione” per far riflettere su “quanto è accaduto ai neri”. 

“Entrate negli asili, uccidete i bebè bianchi”

Entro negli asili nido, uccido i bebè bianchi. Acchiappateli presto, poi impiccate i genitori” alcune delle parole contenute nella canzone, finita subito sotto il mirino della rete e poi della legge. La canzone dove Conrad invita ad “impiccare i bianchi” è finita nella rete della destra e della Licra, la Lega contro il razzismo e l’antisemitismo. La Licra ha sentenziato che “La libertà di creazione artistica non equivale alla libertà di incitare all’impiccagione dei bianchi a causa del colore della loro pelle”. 

Anche il ministro dell’Interno Gerard Collomb ha condannato oggi “senza riserve i propositi abbietti e gli attacchi ignobili” del rapper; intanto il video è stato ritirato dalla rete. 

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews