Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Ebola, situazione grave in uno dei Paesi del terzo mondo: “Il virus potrebbe diffondersi”

CONDIVIDI

Siamo in Congo e qui si teme un massiccio contagio dovuto al virus ebola, che potrebbe valicare i confini e colpire l’Uganda. L’allarme lanciato dall’OMS

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (in sigla OMS), con una nota ufficiale, ha fatto sapere che due casi di contagio si sono registrati nelle zone limitrofe al confine tra Repubblica Democratica del Congo e Uganda. Da qui il timore che il virus ebola possa scatenare un’epidemia in questo Paese dell’Africa orientale.

Congo-Uganda, potenziale epidemia con diffusione del virus ebola

La situazione del Congo, dal punto di vista prettamente sanitario, è pari a quella che si vive durante un’emergenza dovuta ad un’azione di guerra. La febbre emorragica causata dal virus ebola, purtroppo altamente mortale (si sono sfiorate punte del 90% in un’epidemia che ha colpito tra 2002 ed il 2003), è difficilmente curabile e controllabile dal momento che nel Congo si registra una grande mobilità della popolazione. Niente di più facile che il virus possa valicare i confini statali e diffondersi nei Paesi africani confinanti.

L’allarme è scattato dopo quanto rivelato dai vertici dell’Organizzazione Mondiale della Sanità: la segnalazione di due casi di contagio, verificatisi vicino al confine tra Congo e Uganda, fanno temere l’esplosione dell’epidemia anche in questo ultimo Stato.

Peter Salama, capo delle emergente presso l’OMS, ha dichiarato che ci sono diversi fattori in ballo e che tutti insieme possono concorrere al diffondersi dell’epidemia: la popolazione è diffidente nei confronti dei vaccini, senza contare che i politici locali- in vista delle prossime elezioni– stanno cercando di smorzare il panico, minimizzando sulla questione.

L’ultimo rapporto pubblicato dall’OMS parla chiaro; sarebbero 124 i casi accertati, con una mortalità che supera il 50% (si parla, fino ad ora, di 71 decessi). Attualmente, in Congo sono state vaccinate circa 12mila persone. La situazione è precaria e per la prima volta sono state colpite regioni come il Nord Kivu e l’Ituri. Dal 1976 in poi in Congo si sono registrate ben 10 epidemie relative al virus ebola.

Maria Mento

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google
News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news:
http://bit.ly/NewNotizieNews