Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Neonato muore nella casa della babysitter, la donna è indagata per omicidio

CONDIVIDI

L’autopsia disposta sul corpo del neonato dovrà chiarire le cause della sua morte. Il dramma è avvenuto a Milano mentre il piccolo era stato affidato, insieme al fratellino, ad una babysitter dai genitori; il bimbo di soli 45 giorni è morto improvvisamente per ragioni ancora da chiarire ed è stata proprio la bambinaia 33enne a dare per prima l’allarme, resasi conto del fatto che il piccolo non dava alcun segno di vita; ha chiamato il 118 ed immediatamente sul posto, in largo Gelsomini, zona Lorenteggio, è arrivata un’ambulanza che ha soccorso il neonato spirato però poco dopo, durante il trasporto in ospedale. Stando alla ricostruzione il bimbo avrebbe perso i sensi mentre la babysitter era impegnata con il gemellino; la ragazza è andata nel panico e ha allertato subito i soccorsi che per oltre mezz’ora hanno cercato di rianimarlo per poi trasportarlo d’urgenza all’ospedale buzzi.

La babysitter indagata per omicidio

Al momento la babysitter, di origine peruviana, risulta indagata per omicidio colposo ma solo l’autopsia potrà fare maggiore chiarezza sulle circostanze del decesso del piccolo. Stando alle ipotessi potrebbe essere morto per cause naturali, probabilmente in seguito ad un rigurgito. Sul posto sono giunti anche i carabinieri che, stando ai rilievi effettuati hanno escluso che sul bimbo sia stata commessa violenza non rilevandone segni sul corpicino. In attesa di saperne di più è stata organizzata in via Bolla una veglia funebre per il neonato scomparso.