Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Si filma mentre lo fa con una mucca ed un cavallo ma quello che trovano i poliziotti sul PC è anche peggiore

CONDIVIDI
Contadino
(Websource)

Richard McNair, contadino neozelandese di 50 anni, è stato arrestato per possesso e diffusione di materiale pedopornografico e zoofilia. Tra i filmati in possesso quelli in cui fa sesso con una mucca e con un pony.

Maniscalco 50enne in una fattoria in Nuova Zelanda, Richard McNair è stato arrestato dalla polizia nel corso di un’indagine sulla condivisione di immagini e video pedopornografici sul web. L’uomo, infatti, è stato colto in flagrante mentre caricava 2 video e 317 immagini pedo pornografiche sul web. Questo è stato sufficiente per ottenere un mandato di perquisizione del suo appartamento. Nel suo hard disk sono state trovate 20.000 immagini pedo pornografiche divise in categorie, tra le quali anche foto di bambini nudi di appena 2 anni.

Tra il materiale in possesso dell’uomo sono state trovate immagini di zoofilia riguardanti estranei ed un paio di video che lo vedevano protagonista: uno in cui faceva sesso con una giovane mucca ed un altro in cui si faceva penetrare da un pony. L’uomo è stato arrestato e successivamente condannato a 5 anni e 2 mesi di detenzione per possesso e diffusione di materiale pedo pornografico e per zoofilia.

McNair chiede scusa, il giudice non le accetta

Nel corso del processo ai suoi danni, l’avvocato difensore ha cercato di fare emergere i problemi psicologici e sociali del suo assistito portando prova di abusi e violenze subite in giovane età. L’imputato ha persino chiesto scusa con una lettera in cui si legge: “Non mi sognerei mai di fare del male a dei bambini”. Le scuse, però, non sono state accettate dal giudice che ha sottolineato come dalle parole dell’imputato si evinca che non ha cognizione del male che può fare la pedopornografia ai bambini, frutto nella maggior parte dei casi di abusi perpetrati ai danni dei piccoli.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews