Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Padre lancia la figlia dal balcone e accoltella il figlio, l’avvocato si rifiuta di difenderlo: “Non me la sento”

CONDIVIDI

L’avvocato non difende il cliente: “Non me la sento”

Ha affermato di “non sentirsi” di difendere l’uomo che ha lanciato dal balcone la figlia di 6 anni ed ha accoltellato l’altro figlio di 14 anni. L’avvocato Nicola Cervellera, penalista nominato dall’indagato, ha sostenuto che non difenderà in giudizio l’uomo, che era già stato suo cliente nel coso di procedimenti per violenza e maltrattamenti in famiglia. Afferma di non sentirsela per “ragioni personali e professionali” di prestare la difesa, a causa della gravità del delitto di cui si è macchiato il cliente. 

Padre lancia la figlia dal balcone, il suo avvocato si rifiuta di difenderlo: “Non me la sento”Ricordiamo brevemente la vicenda: il 49enne tarantino ha gettato dalla finestra la figlia di 6 anni, che ora si trova in condizioni estremamente gravi. Inoltre ha colpito al collo il fratello 14enne della bimba con un coltello da cucina lungo 15 cm: il ragazzino guarirà in due settimane. 

L’uomo, secondo alcune testimonianze, non accettava la separazione dalla moglie e la perdita della patria potestà genitoriale. 

Ora verrà nominato un avvocato d’ufficio 

Il 49enne deve essere interrogato questa mattina: lo attende l’interrogatorio di garanzia nel carcere di Taranto, dove è rinchiuso. L’uomo deve rispondere di tentato omicidio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Dopo la scelta del difensore di non effettuare la sua difesa tecnica nel giudizio, però, l’uomo si vedrà nominato un avvocato d’ufficio, che dovrà difendere un uomo accusato di aver lanciato sua figlia dal terzo piano e di tagliare la gola al figlio. 

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews