Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Potere al Popolo, Indietro non si torna: il voto online per lo statuto è un successo

0
CONDIVIDI

In passato, abbiamo parlato di Potere al Popolo nel momento in cui venne presentato il ‘capo politico’ del nuovo soggetto della sinistra radicale (usiamo il termine ‘sinistra radicale’ come semplificazione giornalistica, per riuscire ad inquadrare l’area d’appartenenza di PaP).

Ammettiamo di avergli dedicato uno spazio non eccessivo, ma comunque commisurato allo scarso spazio che tendiamo a dare a tutte le forze politiche (ci limitiamo alle notizie essenziali legate alla cronaca politica tricolore, cercando sempre di fare da cani da guardia della democrazia, attenzionando quindi in prima battuta il comportamento dei vari governi).

Stavolta diamo spazio a Potere al Popolo per il successo del voto online: dopo aver raccolto le adesioni di quasi 10.000 citaddini (9091, per la precisione), PaP ha messo ai voti due proposte di statuto (attorno alle quali era sorta anche una delle classiche polemiche della sinistra che ama dividersi fino a raggiungere l’irrilevanza politica).

E sono stati ben 4041 i votanti (su 7276 accreditati sulla piattaforma online): oltre il 50% degli aventi diritto, numeri che mostrano una voglia di partecipazione importante (superiore a quella registrata dalle altre formazioni della sinistra radicale in Europa).

A vincere, la prima proposta di statuto (attorno alla seconda era sorta la succitata polemica, con l’uscita di Rifondazione Comunista da Potere al Popolo con tanto di sbattuta di porta) e l’idea che “indietro non si torna”.

PaP riuscirà finalmente a far avanzare la sinistra (in termini elettorali e di presenza sul territorio, dove parrebbe in effetti forte l’attività del gruppo a livello nazionale)?

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News.
Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews