Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Serie di gravi incidenti mortali in moto, l’Italia piange tre ragazzi

CONDIVIDI

Tre diversi incidenti mortali in altrettante città italiane accomunati dal mezzo di trasporto coinvolto. L’Italia piange tre persone, decedute in tragici schianti avvenuti mentre si trovavano a bordo della loro due ruote: a Foggia la vittima è un 33enne, Felice Schittulli, morto in via San Severo nello scontro tra il suo scooter ed un’auto, una Ford Fiesta a bordo della quale viaggiavano conducente ed un passeggero. L’impatto è stato molto violento tanto che una delle due persone è svenuta, soccorsa poco dopo da un’ambulanza del 118 e portata in ospedale. Per il ragazzo invece non c’è stato nulla da fare, i soccorritori non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso mentre i carabinieri insieme alla polizia locale hanno effettuato i necessari rilievi atti a ricostruire nel dettaglio la dinamica del sinistro.

Incidente a Milano, scooter contro un camion

L’impatto è avvenuto all’angolo tra corso Lodi e viale Brenta. E nel secondo incidente che ha vista coinvolta una due ruote ha perso la vita un giovane di soli 27 anni che si trovava a bordo di uno scooter. Si è schiantato contro un camion, nella mattinata di Mercoledì e nell’impatto è caduto a terra perdendo la vita. Una scena che i testimoni hanno definito straziante: i soccorritori hanno constatato il decesso del motociclista, deceduto sul colpo a causa di un trauma cranico scomposto e non hanno potuto fare altro che coprire il cadavere con un telo.

Un altro incidente a Bergamo, morto un 37enne

La vittima del terzo incidente aveva 37 anni. Si chiamava Franco Speroni e si trova in sella ad una Vespa 125 insieme ad un’altra persona di 40 anni, ricoverata in gravi condizioni. Lo schianto è avvenuto a Bergamo: il mezzo è finito contro la torre che si trova tra via Suardi e via Frizzoni dopo che il 37enne ha perso il controllo del motociclo per cause ancora da accertare. Sul posto sono giunte due ambulanze e due automediche, ma anche gli agenti della Questura di Bergamo e, per dirigere il traffico, gli uomini della locale. I rilievi dovranno fare chiarezza sulla dinamica del sinistro: Franco, conosciuto dagli amici come Tex, aveva molto amici ed un passato come chef in un ristorante della zona.