Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

La moglie 40 anni più giovane lo truffa e gli nega di andare a letto assieme, anziano di 96 anni ottiene il divorzio

CONDIVIDI

Lanciano, anziano divorzia da moglie più giovane

L’anziano, ricoverato in una casa di riposo, aveva sposato con l’inganno una donna di 41 anni più giovane di lui. Nemmeno la famiglia era a conoscenza della cosa

Lanciano (Chieti). Un anziano di 96 anni, dimorato da 11 anni in una casa di riposo, ha ottenuto il divorzio dalla sua seconda moglie. La donna, che era riuscita a sposarlo con l’inganno, non gli aveva mai permesso di consumare il loro matrimonio ed in più aveva già preparato tutto l’occorrente per il funerale del marito (con cassa zincata e necrologio già pronti). Oltre al divorzio, l’uomo ha ottenuto che l’ex moglie paghi le spese processuali e che non possa ricevere né la reversibilità della pensione né l’assegno di mantenimento.

Lanciano, truffato da una donna più giovane che lo sposa con l’inganno: la storia e il processo civile

L’assurda storia di una truffa ai danni di un ex finanziere in pensione, oggi 96 anni, è finita all’attenzione dei rotocalchi. Ci troviamo a Lanciano (Chieti, Abruzzo) e l’uomo ha scoperto di avere- a sua insaputa– una seconda moglie . La donna (oggi 55 anni) lo ha raggirato e lo ha spostato con l’inganno nel 2009, quindi ormai 9 anni fa.

Tutto ha inizio nel 2007, quando l’anziano signore- vedovo e con figli- vende la sua casa tramite un’agenzia immobiliare e si ritira in una casa di riposo. All’agenzia immobiliare che si occupa della trattativa per la vendita l’uomo incontra una donna più giovane di lui di ben 41 anni e due anni dopo la sposa. Nulla di particolarmente eccezionale, se non fosse per il fatto che l’anziano è stato portato in Comune e ha firmato delle carte non sapendo che si trattasse di un atto di matrimonio.

La donna, di cui l’uomo non ha mai saputo nemmeno il cognome, ha agito con la complicità di due sue amiche che hanno incarnato il ruolo di testimoni nel corso della non-cerimonia nuziale. Ci sono voluti ben otto anni e il pagamento di una tassa per far scoprire all’uomo di aver contratto matrimonio con l’inganno.

L’anziano ha chiesto e ottenuto il divorzio. La sentenza ha stabilito che l’ex moglie (con la quale il matrimonio non è mai stato consumato) non avrà diritto alla reversibilità della pensione, all’eredità e all’assegno di mantenimento. In più saranno a suo carico le spese processuali pari a 4355 euro. Sgomenti i familiari dell’ex finanziere che non erano a conoscenza né del matrimonio né del ricovero in ospizio.

(Foto d’archivio)

Maria Mento

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google
News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news:
http://bit.ly/NewNotizieNews