Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

“Due uomini non fanno una madre”. Il cartellone contro l’utero in affitto è stato rimosso 

CONDIVIDI

Cartellone contro l’utero in affitto viene rimosso 

Un cartellone contro l’utero in affetto, per dire che non si può fingere che la madre di un bambino “non esista” burocraticamente. Il cartellone “choc” secondo i giornali è stato messo a Roma, Milano e Torino dalle associazioni promotrici del Family day, Pro Vita e “Due uomini non fanno un padre”. Il cartellone contro l’utero in affitto è stato rimosso

Generazione Famiglia. Si tratta di associazioni che sono attive nel contrastare la pratica dell’utero in affitto e il ricorso indiscriminato all’aborto. 

“Due uomini non fanno una madre. #StopUteroinAffitto” si legge sul cartellone. Che ha avuto vita breve: un po’ come anche i cartelloni che sensibilizzavano sulla pratica dell’aborto, è stato infatti rimosso molto alla svelta.

Cos’è l’utero in affitto 

L’utero in affitto consiste in una pratica illegale in forza della quale una donna, spesso a pagamento (e spesso povera), accetta di ospitare nel proprio grembo per nove mesi il prodotto del concepimento. Il bimbo viene concepito in genere con l’ovulo della donna e spermatozoo di uno degli aspiranti genitori. Al termine dei nove mesi la donna consegna il bambino, dopo il parto, alla coppia che ne ha fatto richiesta. 

Ovviamente la pratica dell’utero in affitto in Italia, e molti altri Paesi del mondo, è vietata: ma basta fare una ricerca su Google per trovare subito cliniche disponibili a due passi dall’Italia, in Ucraina e Russia, ma anche negli Usa.

Non solo: in Italia, nonostante la pratica dell’utero in affitto sia vietata dalla legge, i sindaci spesso fanno le spallucce e decidono sulla base della loro etica personale. Così è avvenuto con Virginia Raggi a Roma, Chiara Appendino a Torino, Beppe Sala a Milano e Luigi De Magistris a Napoli. La Cassazione dovrà pronunciarsi a riguardo a novembre, su una trascrizione avvenuta a Trento a favore di una coppia di maschi che aveva fatto ricorso all’affitto dell’utero in Canada. 

L’utero in affitto è una pratica usata sia da coppie eterosessuali che non possono avere figli, sia da coppie omosessuali. 

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews