Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

“Salvini sapeva dei 49 milioni”: parola dell’ex segretaria di Bossi (che accusa un altro segretario dell’ammanco)

CONDIVIDI

Salvini sapeva dei 49 milioni di euro di contributi pubblici sottratti tra il 2008 e il 2010 (e che adesso la Lega avrà la possibilità di restituire in 80 anni) e a causare questo ammanco sarebbe stato Roberto Maroni: la grave accusa arriva da Daniela Cantamessa, ex segretaria di Umberto Bossi, intervistata da The Post Internazionale.

“Glielo dissi personalmente, stanno sparendo i soldi. Ma lui non si sbilanciò molto”: sono le parole della Cantamessa che, in questa maniera, incolpa Salvini di non aver fatto nulla per porre un freno.

Il racconto della Cantamessa continua: “Quando Bossi si è dimesso aveva lasciato nelle casse del partito circa 40 milioni di euro”. Sotto la gestione Maroni (ricordiamo che l’ex Ministro dell’interno e Presidente della Regione Lombardia fu Segretario della Lega tra il 2012 e il 2013), poi, ci fu un cambio sostanziale: “Maroni, invece di usare la struttura storica della Lega, utilizzava strutture esterne che avevano dei costi molto alti”.

L’ex segretaria di Bossi ha quindi ribadito di aver avvertito Salvini che, durante la segreteria di Maroni, era vice segretario: “Con lui avevo un rapporto cameratesco. Era uno di noi. Gli dissi di fare qualcosa perché stavano sparendo tutti i soldi. Ma non si sbilanciò molto quando glielo dissi. Tutto questo disastro è stato impostato dal 2012 in poi”.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News.
Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews