Home Televisione

Un tempo era Mandi Mandi, adesso vuole solo tornare a lavorare e si racconta: “Un angelo custode mi ha salvato”

CONDIVIDI

In molti lo ricorderanno per il personaggio Mandi Mandi, divenuto celebre grazie a ‘Mai dire gol’, ma Marco Milano è stato anche autore per altri comici (Massimo Boldi su tutti), autore di canzoni, interprete di fiction.

Adesso, a distanza di qualche anno dall’ultima apparizione televisiva (a Colorado, 2014), torna a parlare attraverso i microfoni di ‘Tgcom24’.

E racconta così le difficoltà che ha dovuto affrontare a partire dal 2008: “Nel 2008 l’Agenzia delle entrate ed Equitalia hanno iniziato a mandarmi una serie di cartelle esattoriali pesantissime. I miei commercialisti per quattro anni avevano sbagliato tutte le dichiarazioni e così mi sono trovato di fronte a debiti con lo Stato a cui non potevo far fronte. Mi hanno portato via la casa e tutto quello che avevo guadagnato negli anni. Mi hanno completamente distrutto. Fino a quel terribile 2014…”.

Il 2014, infatti, è stato l’annus horribilis: “Dopo il lavoro a “Colorado”, che comunque non mi ha permesso di uscire dai miei problemi, la mia ragazza mi ha lasciato. E dopo qualche giorno è morto anche mio padre. Sono precipitato in una depressione tremenda e mi sono lasciato andare. Mi sono chiuso nella mia casa in Toscana, in Maremma, per quindici giorni, senza mangiare e con il solo obiettivo di morire. Poi è arrivato un angelo custode che mi ha salvato”.

Un angelo custode rimasto ignoto: “Non lo so, non ho più avuto modo di rintracciarla. So solo che mentre ero lì in casa qualcuno mi ha chiamato. Ho farfugliato qualcosa e dopo poco tempo sono arrivati a casa un’ambulanza e una pattuglia dei carabinieri, che mi hanno preso per i capelli, salvandomi la vita”.

Adesso Marco Milano non ha un tetto sotto il quale stare (gira l’Italia, ospitato da alcuni amici) e chide soltanto di lavorare: “Se ci fosse il lavoro tornerei a vivere. Con quello ti senti realizzato”.

Avrà la sua possibilità?

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News.
Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews