Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

La violentano e poi la uccidono fracassandole il cranio con un masso: una vicenda di una brutalità tremenda

CONDIVIDI

Giovane violentata e assassinata

Rapita, violentata e in seguito brutalmente assassinata. E’ quanto accaduto alla studentessa universitaria Hannah Cornelius, che è morta all’istante dopo che una banda le ha fracassato il cranio con un masso pesantissimo.
Uno dei quattro uomini, che hanno fatto a turno per violentare la ventunenne, le ha anche infilato un coltello nel collo.

Il fatto è avvenuto nel maggio scorso a Città del Capo, in Sud Africa, dove si sta tenendo il processo. Il masso con il quale è stata uccisa Hannah è stato portato in tribunale davanti al giudice da due guardie di sicurezza, proprio durante l’udienza.

La giovane e un suo amico, Cheslin Marsh, 22 anni, sono stati rapiti dopo che lei gli aveva dato un passaggio a casa. Era all’incirca mezzanotte.

I quattro sono accusati di omicidio e stupro

Aveva parcheggiato la sua Golf blu – un regalo da sua nonna – fuori dal suo appartamento, ma proprio in quel momento la banda di assassini li ha aggrediti, aprendo entrambe le porte. I criminali hanno picchiato il 22enne, lasciandolo tra i cespugli con gravi ferite alla testa e un braccio rotto. Ma Hannah ha avuto la peggio. Il suo corpo è stato ritrovato in una vigna, dove è avvenuta la violenza sessuale e in seguito il barbaro omicidio.

Vernon Witbooi, 33 anni, Geraldo Parsons, 27, Nashville Julius, 29 anni, e Eben Van Nieberk, 28 anni, sono accusati di omicidio, rapimento, rapina e stupro.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google
News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: