Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Mostro di Firenze, spunta un nuovo identikit misterioso: “Ha pedinato una delle vittime la sera dell’omicidio”  

CONDIVIDI

Mostro di Firenze, nuovo identikit misterioso

Una nuova traccia per il Mostro di Firenze: spunta l’identikit di un uomo misterioso e risaltano alcuni particolari che non furono ben considerati dalle indagini. 

Il serial killer passato alla storia col nome di Mostro di Firenze è accusato di otto duplici omicidi nella provincia toscana. Gli omicidi brutali furono attribuiti a Pacciani, Lotti e

Mostro di Firenze, spunta un nuovo identikit misterioso: "Ha pedinato una delle vittime la sera dell'omicidio"  
L’identikit dell’uomo misterioso

Vanni, ma molti dubbi sulla capacità di questi “compagni di merende” di commettere questi brutali assassinii sono stati solleavati col tempo. 

Ora spunta un nuovo identikit misterioso, che è stato realizzato con una accuratissima dovizia di particolari, disegnati sulla base delle testimonianze di alcune persone del tempo. 

Le testimonianze sono quelle di un collega di lavoro di Pia Rontini, 18 anni, uccisa il 29 luglio del 1984 col fidanzato Claudio Stefanacci. 

L’uomo misterioso: alto, rossiccio, forse medico 

Alcune persone che lavoravano nel bar dove Pia faceva la cameriera dissero di aver notato un uomo che la pedinava e la seguiva negli spostamenti. Questi particolari sono stati considerati durante le indagini, soprattutto dalle testimonianze di chi aveva visto Pia la sera del suo omicidio, ma non ebbero seguito.

All’epoca i testimoni dissero che quest’uomo seguiva intensamente i due fidanzati. La sera dell’omicidio, i due ragazzi si erano recati al bar; ci sarebbe stato anche l’uomo misterioso, che avrebbe ordinato una birra continuando a fissare Pia e poi, quando i due giovani sono usciti, li seguì immediatamente. Il giorno dei funerali della coppia, il testimone fu inviato dalla polizia alla funzione funebre, in modo da poter riconoscere quest’uomo misterioso laddove fosse presente: ma egli, a detta del testimone, non si presentò. Tuttavia queste testimonianze non furono mai molto considerati dagli inquirenti. 

L’uomo che avrebbe pedinato Pia nel bar dove la ragazza lavorava è descritto come “Alto, ben vestito, stempiato con i capelli rossicci, aspetto distinto, sguardo sospettoso”. Pare fosse un medico, e sembra che Pia lo rifiutasse continuamente, nonostante lui la corteggiasse con insistenza. L’omicidio della 18enne e del fidanzato possono essere stati una vendetta? E se sì, il misterioso “medico” potrebbe essere il mostro di Firenze, o ne ha solo imitato il modus operandi per nascondere le sue tracce? 

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews