Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

In carcere per aver investito uno studente da ubriaca. Subisce pesanti abusi e si suicida

CONDIVIDI

carcere
Abusi in carcere, 21enne si suicida

La famiglia di una studentessa arrestata per guida in stato di ebbrezza ha affermato che la giovane si è suicidata dopo essere stata pesantemente bullizzata in carcere dalle altre detenute. Alla ragazza veniva anche ordinato di andare in giro nuda.

Katie Allan, 21 anni, è stata condotta in carcere dopo aver subito una pena di 16 mesi per aver investito lo scolaro Michael Keenan a Giffnock, nell’East Renfrewshire, lo scorso agosto. La giovane aveva un tasso alcolemico molto superiore al consentito.

Il quindicenne è rimasto a terra sanguinante e privo di sensi. Katie in un primo momento è fuggita, ma la polizia è risalita facilmente alla vettura: alcune persone che avevano assistito all’incidente erano riusciti a prendere la targa dell’auto.

I genitori ora chiedono giustizia per Katie

La sua famiglia ha chiesto al giudice di non condurre Katie in carcere, ma la 21enne è stata spedita ugualmente nella prigione di Polmont, a Falkirk, dove i suoi genitori hanno detto che ha subito così tanti abusi da arrivare a perdere i capelli.

La 21enne è stata presa di mira soprattutto da una detenuta, che la costringeva a consegnarle il suo tabacco. Inoltre, il personale della prigione l’ha fatta passeggiare nuda come parte di un esercizio di addestramento carcerario, stando a quanto riferito dal Sun. Una sofferenza enorme, che l’ha spinta a suicidarsi lo scorso giugno. I suoi genitori ora chiedono che venga fatta giustizia.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google
News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: