Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Sospetto tumore alla prostrata, gli fissano la visita fra un anno: “Prima non c’è posto”

CONDIVIDI

Sospetto tumore, visita dopo un anno: choc in Sicilia

Choc in Sicilia, dove un anziano si è visto fissare la visita per controllare un sospetto tumore dopo un anno. 

Un uomo di 78 anni si era recato dal medico, il quale, avendo ragione di sospettare che l’uomo potesse avere un tumore alla prostrata, gli ha prescritto una risonanza magnetica per effettuare un controllo tempestivo ed approfondito. Ma quando il 78enne si è recato all’ospedale, la prima prenotazione era per il 18 settembre 2019. 

Sospetto tumore alla prostrata, gli fissano la visita fra un anno: “Prima non c’è posto”

“Per eseguire la risonanza magnetica alla prostata la prima data disponibile è il 18 settembre 2019. Capisco l’urgenza, ma prima di quella data, vista la lunga lista delle prenotazioni, non è possibile eseguire la risonanza. Quel giorno si dovrà presentare al Paglione F3 del Cannizzaro”. Questa è la risposta che Giovanni Maugeri, 78enne di Riposto – provincia di Catania – si è sentito dare agli sportelli Centro unico prenotazioni (Cup) dell’Asp che aveva contattato per prenotare la risonanza magnetica. 

“Fra un anno potrei non esserci più”

Il 78enne si è detto “sbigottito” per la risposta dell’operatore. “Senz’altro si tratta di un caso di “malasanità”, vista la data ad anno dalla prenotazione per effettuare la risonanza, che a quanto mi dicono viene eseguita a pagamento in pochi giorni. Con la mia pensione non posso permettermi di sborsare centinaia di euro”. 

Il figlio del 78enne, Nunzio Maugeri, è comprensibilmente alterato. “Mio padre in quella data, considerata la gravità, potrebbe non esserci più. È vergognoso. Ben vengano le nuove strutture che la Regione vuole aprire, ma prima facciano ben funzionare quelle esistenti”.
Purtroppo in Italia i tempi per prenotare visite con il sistema sanitario pubblico sono sempre più lunghi, anche per esami che non sono procrastinabili. E a quel punto non resta che una soluzione: rivolgersi alla sanità privata, spendendo anche più di 100 euro a visita.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews