Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

L’antiterrorismo ha scoperto una rete di (costosi) finti matrimoni per immigrati per restare in Italia

CONDIVIDI

Finti matrimoni per restare in Italia

Le indagini dell’antiterrorismo a Cosenza hanno portato alla luce una organizzazione che celebrava finti matrimoni fra immigrati e donne italiane. La rete permetteva a questi ultimi di ottenere il permesso di soggiorno provvisorio e il rilascio di ulteriore documentazione. 

L’antiterrorismo ha scoperto una rete di (costosi) finti matrimoni per immigrati per restare in Italia

Il costo dei matrimoni? Fra i 4mila ed i 7mila euro per ogni celebrazione. Il gruppo criminale che gestiva tutto l’affare è composto da italiani e marocchini, che organizzavano le finte celebrazioni per far ottenere i permessi di soggiorno. 

Se si pagava dai 4.500 ai 7mila euro si poteva organizzare un finto matrimonio fra lo straniero e una donna italiana. In questo modo si ottiene il diritto di restare in Italia. Le indagini sono state avviate nell’estate del 2016, dopo che un cittadino marocchino avrebbe detto alla polizia di conoscere un presunto jihadista che voleva eseguire attacchi terroristici in Europa e Marocco. Sulla base di queste testimonianze, i carabinieri hanno individuato il sospetto jihadista nel cittadino marocchino S.B., domiciliato a Cosenza. 

Almeno 7 finti matrimoni celebrati

Proprio attraverso questo soggetto, i carabinieri hanno scoperto dell’esistenza di questa organizzazione che si occupa della gestione di matrimoni a Cosenza. Almeno 7 le unioni matrimoniali finte scoperte dai carabinieri. 

I carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Cosenza hanno eseguito un provvedimento cautelare, che è stato emesso dalla Procura di Cosenza, verso tre persone e perquisizioni domiciliari verso altri sei. 

Le persone indagate sono complessivamente 13, anche un cittadino italiano che era a capo dell’organizzazione con la complicità di due connazionali. 

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews