Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Legge sul velo integrale, ONU condanna la Francia: dovrà risarcire le donne islamiche

CONDIVIDI

francia
Legge sul velo, Francia condannata 

La Francia è stata condannata dall’ONU a risarcire le donne colpite dalla legge anti-niqab. Il Comitato per i diritti umani ha affermato che la messa al bando del velo islamico integrale è una violazione e ha ordinato al paese di rivedere la sua legislazione. La commissione ha dato a Parigi 180 giorni di tempo per riferire in merito alle azioni intraprese.

“In particolare, il Comitato non è stato persuaso dall’affermazione della Francia secondo cui un divieto di copertura del volto era necessario e proporzionato dal punto di vista della sicurezza o per raggiungere l’obiettivo di ‘vivere insieme’ nella società”, spiega il Comitato stesso.

La replica: “Provvedimento necessario”

L’attuazione delle sue decisioni non è obbligatoria, ma in base a un protocollo facoltativo del trattato, la Francia ha l’obbligo giuridico internazionale di rispettare “in buona fede”. Un portavoce del ministero degli Esteri francese ha affermato che il provvedimento era legittimo e necessario, e che rispettava inoltre la libertà religiosa in quanto andava a colpire solo il velo che copre il volto e non gli altri abbigliamenti.

Il portavoce ha anche sottolineato che sia la corte costituzionale francese che la Corte europea per i diritti umani, le cui sentenze sono vincolanti, hanno confermato il divieto integrale del velo, affermando che non violano la libertà religiosa. Il Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite afferma invece che il divieto ha danneggiato in modo sproporzionato il diritto delle donne a manifestare le proprie convinzioni religiose e potrebbe portare ad un’emarginazione sociale.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google
News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: