Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

Reddito di cittadinanza alle porte? Un professore universitario spiega come potrebbe funzionare

CONDIVIDI

Slide
Reddito di cittadinanza: ecco come potrebbe funzionare secondo un professore universitario

Il reddito di cittadinanza è sicuramente la riforma più attesa e discussa della manovra proposta dal governo Lega-M5S. I disoccupati sperano che questo permetta loro di uscire da una situazione di crisi che da anni pare irrisolvibile ma temono al tempo stesso che si tratti della solita promessa vuota. A confondere le idee dei cittadini ci sono le opinioni dei politici a riguardo, da un lato ci sono gli esponenti di governo che promettono di risolvere il tutto attraverso l’istituzione del reddito di cittadinanza ed il potenziamento dei centri di collocamento, dall’altro c’è l’opposizione che ritiene dispendioso e difficilmente applicabile il provvedimento.

Al momento non c’è risposta alle perplessità (la riforma non è stata mostrata nella sua interezza). Un quadro generico viene offerto oggi su un articolo de ‘Il Fatto Quotidiano’, dove vengono mostrate le slide sul reddito di cittadinanza create dal professore universitario della Mississipi State University, Massimo Parisi. Il docente le ha utilizzate per spiegare agli studenti in che modo potrebbe funzionare la riforma previdenziale e di seguito ve le riproponiamo per capire se queste possano chiarire il possibile funzionamento del reddito di cittadinanza.

Le slide sul reddito di cittadinanza

Come anticipato sopra le slide offrono una visione del professore riguardo il possibile funzionamento della riforma previdenziale e riguardo l’impatto di queste sul mercato del lavoro italiano. La prima cosa che si nota (probabilmente a causa delle scelte di traduzione) è che il tema del lavoro viene trattato in maniera elementare e scanzonata. Gli studenti e noi di conseguenza entriamo nel mondo di Mario, un giovane disoccupato di Roma che viene a conoscenza della possibilità offerta dal governo:

slide

Mario, insomma, arriva sul mercato del lavoro senza un’esperienza o una qualifica specifica e si sente perso, poiché nessuno vuole assumerlo. Ma quando sente della possibilità offerta dal reddito di cittadinanza, comincia a nutrire speranza di un futuro migliore, nella propria patria:

Slide

Mario presenta dunque domanda per il reddito di cittadinanza ed il sistema la inserisce nel mucchio delle altre contenenti profili di persone sulla soglia della povertà ed impossibilitate a trovare un lavoro:

slide

Nelle slide ci viene spiegato che Mario ha un sogno, quello di diventare caposala di un ristorante, ma che chiaramente dovrà partire dal basso e dunque che l’app gli offre di vagliare le offerte di lavoro come cameriere:

Slide

A questo punto Mario riceve il sussidio e comincia a vagliare le offerte lavorative che gli giungono fino a che non accetta un posto come cameriere in un ristorante. La paga non è il massimo (viene sottolineato nelle slide), ma Mario fa esperienza e si avvicina al suo sogno:

Slide

Passa un anno, Mario continuerà a lavorare come cameriere o aiuto cuoco in cucina, la paga non aumenta, ma la continuità retributiva gli permette di uscire dalla soglia di povertà, quindi il sistema lo esclude dal sussidio mandandogli un messaggio in cui lo informano che riceverà un ultimo pagamento:

Slide

Il lavoro di Mario va alla grande, gli è stato aumentato il compenso e le sue abilità migliorano grazie al lavoro quotidiano ed ai corsi di formazione che gli permettono di candidarsi al ruolo da sempre agognato di capo sala:

Slide

Il viaggio di Mario si conclude con l’ottenimento del posto come capo sala nella Cucina dell’amore, dove Sofia lo ha scelto per le abilità acquisite grazie ai corsi di formazione.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews