Home Sport

Grande lutto nel mondo dello sport: se ne va a 38 anni Sara Anzanello, campionessa del mondo nel 2002, stroncata da una leucemia

CONDIVIDI

sara anzanello

Lutto nel mondo della pallavolo, muore Sara Anzanello

Se n’è andata a 38 anni, piegandosi ad una leucemia che l’ha stroncata in poco tempo (diagnosticatale la scorsa estate, a nulla è servita la chemioterapia cui s’è sottopsota).

Sara Anzanello, centrale con un palmares invidiabile (fu campionessa del mondo nel 2002 in Germania), non ce l’ha fatta, nonostante il carattere da lottatrice che l’ha sempre contraddistinta: nel 2013 quando giocava in Azerbaigian, per l’Azerreyl Voleybol Klubu, fu colpita da una grave forma di epatite e per questo fu costretta ad un trapianto di fegato. In bilico tra la vita e la morte, la Anzanello riuscì a riprendersi, tornando frattanto a giocare nel 2016 in B1, a Trecate (cambiando ruolo, da centrale ad opposto).

Come dichiarò in un’intervista dei tempi rilasciata alla Gazzetta dello Sport: “Mi sono sempre considerata un’atleta. E oggi come allora se leggo parole tipo “poverina” mi sale il sangue alla testa. Non fa per me. Poi so benissimo che certe cose non le posso più fare: ma non mi sento davvero gli anni che ho”.

Per questo la Anzanello, di San Donà di Piave, non ha mai smesso di lottare, iscrivendosi frattantoa Scienze Motorie per trovare altri sbocchi oltre a quello della pallavolo giocata.

Purtroppo, però, la malattia ha avuto la meglio e Sara se n’è andata, a soli 38 anni.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews