Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Uccise la fidanzata Erika Preti durante una vacanza in Sardegna: ecco a quanto è stato condannato 

CONDIVIDI

Uccise la fidanzata durante una vacanza

Uccise la fidanzata Erika Preti durante una vacanza in Sardegna- ecco a quanto è stato condannato
Erika con il fidanzato, reo confesso del suo omicidio

Dimitri Fricano uccise la sua fidanzata, Erika Preti, durante una vacanza in Sardegna. Ora l’uomo è stato condannato a 30 anni di reclusione dal gup del Tribunale di Nuoro, il quale ha accolto la richiesta del PM Riccardo Belfiori. Dimitri Fricano, 29 anni, il 12 giugno del 2017 uccise la sua fidanzata, Erika Preti. I due stavano trascorrendo le vacanze estive nella villetta di San Teodoro, Sassari. Sarebbe quindi avvenuta una lite furiosa, nel corso della quale Dimitri aveva ucciso la fidanzata a coltellate alla gola. 

L’omicidio scattò per una lite davvero banale, causata dalla presenza di briciole di pane sul tavolo. Ma dopo l’omicidio, il 29enne aveva sostenuto che Erika fosse stata uccisa dai ladri. 

Per lungo tempo sostenne che Erika era stata uccisa da alcuni rapinatori che volevano rapinarli dell’orologio e di pochi soldi. Per un mese Dimitri ha tenuto in scacco i giornali: anch’egli era rimasto ferito, non in modo grave, e la tesi dell’aggressione da parte di ladri era ritenuta da molti plausibile. Il giovane raccontò di essere stato colpito alla testa da un oggetto grande (effettivamente aveva una botta in testa e una ferita al braccio) e di essersi svegliato trovando Erika morta. 

Dichiarato capace di intendere e volere 

Alla fine però Dimitri ha ceduto ed ha deciso di confessare: aveva ucciso lui la fidanzata, non c’era stato alcun ladro. Un vero choc per le famiglie dei fidanzati, dato che fra i due non sembrava esserci alcuna particolare tensione, se non i soliti litigi di coppia. Il 29enne piemontese, difeso dagli avvocati Roberto Onida e Alessandra Guarini, era stato dichiarato capace di intendere e volere. Per questo il giudice ha accolto pienamente la richiesta del Pm di condannare il 29enne a 30 anni di reclusione. Alla lettura della sentenza erano presenti anche i genitori di Erika. 

“Siamo soddisfatti perché è stata riconosciuta la piena responsabilità di Dimitri nel delitto di nostra figlia” hanno detto i genitori. 

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews