Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Uccide il figlio di un mese, viene incastrata dalle ricerche su Google: ecco cosa aveva cercato 

CONDIVIDI

Uccide figlio, incastrata da ricerche su Google 

Ha ucciso il suo bambino di solo un mese, ma non l’ha fatta franca. Una donna di 19 anni è stata arrestata e ad incastrarla sarebbero state proprio alcune frasi cercate dalla 19enne su Google. 

Jenna Folwell, 19enne di Phoenix, USA, avrebbe cercato su Google come uccidere il suo bambino, e poi avrebbe messo in atto il suo terribile piano. 

Uccide il figlio di un mese, viene incastrata dalle ricerche su Google: ecco cosa aveva cercato 

Sul pc della donna sono state trovate ricerche su internet davvero inquietanti. La 19enne ha cercato i modi più rapidi per annegare il figlio: “quanto tempo ci vuole per annegare i bambini” “genitori che uccidono”, “motivi per cui i genitori uccidono i loro bambini”. Non solo, ha fatto anche delle ricerche sulla Sindrome della morte improvvisa del lattante, forse per cercare di far passare l’omicidio del figlio come una tragedia. 

L’ha ucciso programmando il delitto 

Il delitto è stato programmato nei minimi dettagli. Jenna ha messo il corpo del figlio in un borsone nel suo appartamento, ha chiamato la polizia ed ha detto che un uomo aveva minacciato lei di morte e rapito il figlio. 

In realtà la 19enne aveva annegato il figlio: gli agenti hanno trovato il borsone col corpo, e allora la donna ha ritrattato la sua versione ma non è servito a nulla. La donna sarebbe stata esasperata dal pianto di un neonato e non riusciva a farlo smettere di piangere. La donna si trova in carcere, con l’accusa di omicidio di primo grado: rischia fino all’ergastolo. 

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews