Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Rifiuta di portare il figlio dal dottore perché “tocca farlo a mio marito”: ora il bimbo ha il timpano perforato 

CONDIVIDI

Non porta il figlio dal dottore: “Tocca al mio compagno”

Rifiuta di portare il figlio dal dottore perché “tocca farlo a mio marito”: il bambino ha il timpano perforato
Titiou Lecoq

Una vicenda abbastanza scioccante ha sconvolto la Francia di recente. Si tratta del caso di una donna che non ha portato suo figlio dal pediatra, nonostante il mal d’orecchi del bimbo, perché “toccava farlo al suo compagno”. Risultato, il bambino ha il timpano perforato a causa dell’otite. 

La donna in questione è Titiou Lecoq e non è una donna qualunque. Giornalista e blogger, convinta femminista, è autrice del libro “Libérées! Le combat féministe se gagne devant le panier de linge sale” (cioè “Liberate! La battaglia femminista si vince davanti alla cesta dei panni sporchi”). In sostanza, la donna sostiene che è giusto che uomini e donne si dividano i compiti fra lavoro, casa e cura della prole. Sacrosanto, senza alcun dubbio, che in una coppia vi sia condivisione dei compiti. Ma se ciò significa addirittura accettare che il figlio soffra e stia male, e non portarlo dal dottore solo perché “è il turno di mio marito”, qualche dubbio potrebbe sorgere. 

“Non bisogna cedere solo perché il bambino soffre”

Titiou Lecoq non sembra minimamente turbata da quello che ha causato al figlio. Il bambino ha subito la perforazione del timpano perché nessuno l’ha portato dal pediatra per visitarlo e farsi prescrivere delle medicine. 

“Ho vissuto l’esperienza di avere mio figlio malato, che non ho voluto portare dal pediatra perché toccava sempre a me farlo” ha detto la donna. “Così ho detto a suo padre: “Te ne devi occupare tu!”. Lui non è riuscito a farlo in tempo e mio figlio è finito con un timpano perforato. Dall’asilo mi hanno telefonato per dirmi che non potevano accettarlo [in quello stato]. So che quello che ho fatto è orribile, ma non era il mio turno di portarlo dal pediatra. Non bisogna cedere solo perché il proprio bambino soffre. E ora il risultato è che, per quanto riguarda le visite dal pediatra, ce le dividiamo in modo perfetto”.  

La vicenda ha diviso il web ed in tanti si sono scagliati contro la Lecoq per aver messo in pericolo il bambino solo per ideologia. Uno youtuber, Tabibian, ha denunciato il fatto in un video intitolato “Quando una ‘femminista’ mette in pericolo la vita di suo figlio” invitando gli utenti a chiamare i servizi sociali. 

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews