Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Paura alle Poste: condannato per ‘ndrangheta ha in ostaggio cinque dipendenti ed è armato 

CONDIVIDI

Condannato prende in ostaggio dipendenti delle Poste

Paura alle Poste: condannato per ‘ndrangheta ha in ostaggio cinque dipendenti ed è armato 

Un condannato per ‘ndrangheta ha preso in ostaggio alcuni dipendenti delle Poste con un coltello. Il fatto è avvenuto in un ufficio postale di Pieve Modolena, in provincia di Reggio Emilia. Un uomo armato di coltello ha fatto il suo ingresso nell’ufficio e starebbe tenendo in ostaggio 5 dipendenti delle Poste, fra i quali la direttrice della filiale. Tutti i clienti sono stati fatti uscire.

L’uomo è asserragliato nell’edificio con un coltello e cinque ostaggi: attualmente l’edificio è circondato e tutte le strade limitrofe sono state chiuse. 

Si tratta di Francesco Amato, per i quali i giudici hanno disposto una pena di 19 anni di reclusione per ‘ndrangheta in un processo che si è concluso solo qualche giorno fa. Sarebbe dovuto essere arrestato e chiuso in galera, ma si è reso irreperibile poco dopo la condanna. 

Si tratta di un condannato per ‘ndrangheta

L’uomo è uno dei condannati per il processo per ‘ndrangheta “Aemilia”. Il processo in questione si è concluso qualche giorno fa, riguardava casi di infiltrazioni della ‘ndrangheta. 148 gli imputati condannati in primo grado, anche l’ex calciatore della Juventus e della Nazionale Vincenzo Iaquinta e suo padre. 

L’incubo è iniziato stamattina alle nove. Fatti uscire i clienti, Amato è rimasto dentro con cinque dipendenti. Sono in corso le trattative per la liberazione degli ostaggi. 

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews