Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

“Impicca Asia”: il macabro gioco di un gruppo di bimbi – Video

CONDIVIDI

"Impicca Asia", il macabro gioco di un gruppo di bambini
“Impicca Asia”: il macabro gioco di un gruppo di bimbi pakistani

La vicenda di Asia Bibi ha riempito i giornali di cronaca internazionale prima per la sentenza della Corte Suprema pachistana che ribaltava le precedenti sentenze e concedeva la libertà alla donna cristiana, quindi con le proteste veementi in piazza e l’accordo tra governo e TLP che prevede la revisione della sentenza della Corte Suprema e che impedisce alla donna di uscire dal Paese. Alle proteste di fede estremista, si aggiunge idealmente un video macabro girato in Pakistan che vede protagonisti un gruppo di bambini intento ad impiccare una bambola che rappresenta la donna cristiana assolta qualche giorno fa.

Il video in cui dei bimbi fingono di impiccare Asia

Il video in questione, che potete trovare comodamente su Youtube, mostra inizialmente un gruppo di bambini che attende il via di qualcuno per cominciare. Quando i piccoli ottengono il via dal regista camminano verso l’inquadratura con in mano una bambola e pronunciano tutti insieme la seguente frase: “Solo una punizione per la blasfema, la testa dev’essere separata dal suo corpo”. I bambini giungono nei pressi del manubrio di una bicicletta attorno al quale è legato una specie di mini cappio al quale legano la bambola per il collo. Mentre uno dei bambini mette in pratica questo gesto macabro, gli altri dicono: “La testa dev’essere separata dal corpo” e ancora: “Impicca Asia adesso, fai in fretta”. Questo allora lascia andare la bambola che penzola per il collo come una persona appena impiccata ed i bambini cominciano ad urlare: “Labaik, Labaik, Labaik Rasool Allah”. Il video si conclude così, lasciando nello sgomento chi lo guarda e pensa che la condanna a morte, qualsiasi sia il reato commesso, è una pratica barbara.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews