Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Pronti al microchip sottocutaneo? Alcune aziende si starebbero preparando ad impiantarlo

CONDIVIDI

Microchip sottocutaneo per centinaia/migliaia di dipendenti che lavorano per le aziende britanniche? Quello che fine a qualche anno fa sembrava essere soltanto una trovata fantascientifica da film da spionaggio sta per diventare una vera e propria realtà.

Le aziende che sorgono oltremanica sarebbero pronte a lanciare una sperimentazione che dovrebbe trovare i suoi motivi di essere in ottica miglioramento dei sistemi di sicurezza.

Microchip sottocutaneo per dipendenti in UK? L’indiscrezione (allarmante) arriva dalla Svezia

L’indiscrezione è di quelle allarmanti ed incredibili, arriva dalla Svezia e riguarda un altro Paese europeo: la Gran Bretagna. Pare che molte aziende che sorgono in terra britannica abbiano in mente- in un futuro molto prossimo- di iniziare una sperimentazione che preveda l’impianto di un microchip sottocutaneo nei dipendenti. Il tutto per migliorare gli standard di sicurezza.

A parlare di questa possibile realtà è stato il Daily Telegraph, che ha raccolto alcuni rumors provenienti dal Paese scandinavo. Il fondatore di Biohax, società che si occupa di fornire servizi di impianto di chip per esseri umani, ha dichiarato ai microfoni della nota testata giornalistica di essere in trattativa con alcune aziende del Regno Unito che sarebbero intenzionate a testare i microchip sui loro dipendenti.

I microchip di Biohax sono grossi quanto un chicco di riso e hanno il costo di 150 sterline cadauno. Verrebbero inseriti sotto la cute tra il pollice e l’indice. Come ha dichiarato anche lo stesso fondatore dell’azienda, evidentemente molti proprietari di aziende ritengono che sia più facile installare dei microchip negli organismi dei loro dipendenti piuttosto che dotarli di appositi pass. Si tratta- ovviamente- di aziende che hanno a che fare con documenti e dati sensibili di notevole importanza.

Chiaramente, non tutti sono d’accordo con questo modus operandi. Un portavoce della Confederazione Britannica ha già dichiarato ai microfoni di The Guardian che “Le imprese dovrebbero concentrarsi su priorità più immediate e concentrarsi sul coinvolgimento dei propri dipendenti.

Maria Mento

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google
News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news:
http://bit.ly/NewNotizieNews