“Gli uomini sono tutti pezzi di m***a”, le parole choc dell’attrice in tv fanno scoppiare la polemica 

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:59

“Gli uomini? Tutti pezzi di m***a”. Choc in tv

“Gli uomini sono tutti dei pezzi di m***a”. Queste sono le parole scioccanti usate dall’attrice Angela Finocchiaro nel corso del programma rai3 “La TV delle ragazze”, nella puntata del 15 novembre 2018. 

“Gli uomini sono tutti pezzi di m***a”, le parole choc dell’attrice fanno scoppiare la polemica
Angela Finocchiaro

Nella scena incriminata, la donna si rivolge ad una platea di bambine alle quali dice serenamente: “Devo dirvi una cosa molto importante. Gli uomini sono tutti dei pezzi di m****a”. Al che una delle bambine le domanda: “Anche il mio papà?” e lei risponde “Soprattutto il tuo papà”.

Serena Dandini, la conduttrice, ha sottolineato che comunque si trattava di un montaggio video. La bambina quindi non avrebbe sentito questa frase rivolta a suo padre, ma questo non toglie la gravità del messaggio sessista e volgare trasmesso con assoluta nonchalance. 

Il fatto sarebbe passato praticamente in sordina se il senatore Simone Pillon non l’avesse sottolineato. Sui social Pillon ha scritto un post dove denuncia quanto accaduto. Il vicepresidente della Commissione parlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza ricorda che se a parti invertite un uomo avesse detto una frase simile sulle donne, non ci sarebbe stato nessuno che avrebbe cercato di sminuire la sua gravità giustificandola con ‘l’ironia’, come invece è avvenuto per la Finocchiaro.  

“Chiediamo spiegazioni a Rai e alla Finocchiaro”

Sui social Pillon scrive: “Parlando a un gruppo di bambine durante la trasmissione “La TV delle ragazze”, andata in onda su RAI 3, Angela Finocchiaro ha detto testualmente che gli uomini sono tutti pezzi di m.. e quando una bambina le ha chiesto stupita “anche il mio papà?”, la vergognosa risposta è “soprattutto il tuo papà”.

“Dire a un bambino che il suo papà (o la mamma) è un “pezzo di m..” è vera e propria violenza psicologica sui minori” esordisce Pillon sul post sui social. “Non è tollerabile che simili discorsi di odio, coperti dalla foglia di fico della presunta comicità, passino sulla TV pubblica, col denaro pubblico sulla pelle dei bambini. Immaginate cosa sarebbe successo a parti invertite…. sarebbe crollato il mondo…. Con il gruppo Lega in commissione bicamerale infanzia e adolescenza abbiamo concordato di chiedere spiegazioni alla RAI e agli autori nonchè alla diretta interessata circa questa VERGOGNOSA vicenda” continua il senatore. 

Coloro che invece difendono la Finocchiaro sottolineano che si tratta di un programma ironico e satirico. Come tale, la frase in questione non sarebbe poi così grave, espressa in un contesto di ironia.

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews      

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!