Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Tagli all’accoglienza: rivolta al Cara di Mineo. Centinaia di ospiti in strada, sassi contro le auto 

CONDIVIDI

Tagli all’accoglienza, centinaia di immigrati per strada 

Salvini taglia l’accoglienza- rivolta al Cara di Mineo. Centinaia di ospiti in strada, sassi contro le auto
Una foto della protesta sulla strada

Rivolta al Cara di Mineo dopo i tagli all’accoglienza e dei servizi all’interno della struttura e nei trasporti. Centinaia di stranieri, ospitati all’interno del Centro Accoglienza di Mineo a Catania (che ospita 1500 persone), hanno bloccato la carreggiata della strada statale 417 a Catania, che è rimasta chiusa per quasi tutta la settimana. Altre decine di stranieri hanno bloccato la strada statale 385 che collega Catania e Palagonia.

Il loro intento era quello di protestare contro il taglio dei servizi nella struttura. Fra gli immigrati che protestavano c’erano 80 extracomunitari con regola permesso di soggiorno che dovrebbero lasciare la struttura ma che volevano i soldi per il viaggio (come avveniva prima dei tagli). Gli immigrati lamentavano anche carenze nel servizio mensa e nella fruizione di pannolini per bambini, nonché di non avere più biglietti dei bus gratis.

La protesta non è stata molto pacifica, anzi. Alcune auto sono state colpite dai sassi che gli stranieri hanno lanciato contro le vetture sulla strada bloccata, causando paura fra gli automobilisti. Sono stati registrati atti di vandalismo contro le automobili e rallentamenti della circolazione, che hanno spinto le forze dell’ordine a deviare il traffico fino alla fine della protesta. 

Perché stavano protestando? I motivi 

Ma perché questa protesta? A causa degli ingenti tagli all’accoglienza del Cara. Infatti il nuovo bando per la gestione è per circa 40 milioni per tre anni, rispetto ai 100 milioni del passato.

I tagli voluti dal ministro dell’interno Salvini hanno ridotto i soldi che lo Stato concede ad ogni immigrato da più di 30 euro a 15,60 euro per vitto e alloggio, dopo i numerosi casi di imprenditori che utilizzavano poco più di un euro al giorno per i bisogni degli ospiti e intascavano il resto. 

La protesta si è conclusa dopo i colloqui con i mediatori culturali del Cara di Mineo. Sul posto erano presenti agenti della stradale di Caltagirone e carabinieri della compagnia di Palagonia. 

NewNotizie.it è anche stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Clicca sul seguente url per non perdere le nostre news: http://bit.ly/NewNotizieNews