Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Drammatico scontro frontale tra un’auto e una cisterna sulla A18, c’è una vittima

CONDIVIDI

Drammatico scontro frontale tra un’auto e una cisterna sulla A18, c’è una vittima

Un drammatico scontro frontale avvenuto oggi, sulla A18 (l’autostrada che collega Messina a Catania), tra un’automobile ed un mezzo cisterna ha distrutto la vita di una donna e della sua famiglia. Il sinistro, avvenuto tra il tratto autostradale che connette i due caselli di Taormina e Giardini Naxos, non ha lasciato scampo all’uomo che viaggiava a bordo di una Fiat Panda.

Drammatico scontro frontale tra un’auto e una cisterna sulla A18, ancora sconosciute le generalità della vittima

La tragedia che si è consumata oggi sulla A18– intorno alle ore 16:00– va ad aggravare il bilancio in termini di numero di morti sulle strade italiane per questo 2018 che sta per volgere al termine. Lo scontro frontale che ha coinvolto una Fiat Panda ed un autoarticolato ha mietuto una vittima. Si tratta di una donna (la conducente che si trovava alla guida della vettura) le cui generalità non sono state ancora rese note.

Si sa ancora poco sulla dinamica dell’incidente. Lo scontro della vettura con il tir (pare un mezzo cisterna, stando alle notizie che si apprendono da svariate testate locali) è avvenuto proprio fuori dalla galleria di Sant’Antonio, nella zona che permette di raggiungere il casello di Taormina. Quel tratto autostradale, al momento, prevede la percorrenza in entrambi i sensi di marcia per via di alcuni lavori in corso.

Per motivi che verranno chiariti, l’automobile ha invaso la corsia con senso di marcia opposto, scontrandosi con il tir che in quell’istante sopraggiungeva e coinvolgendo altri due mezzi in transito. La vettura è finita contro le barriere di protezione del guardrail. Quel che è certo è che l’impatto è stato fatale alla conducente della Fiat Panda. Sul posto sono giunti, oltre ai sanitari del 118, la Polizia Stradale ed i Vigili del Fuoco di Letojanni.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram