Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Russia-Ucraina: è tensione alle stelle dopo l’incidente militare di domenica. Si rischia la guerra?

CONDIVIDI

Russia-Ucraina: è tensione alle stelle dopo l’incidente militare di domenica. Si rischia la guerra?

©Reuters

L’incidente militare avvenuto domenica scorsa nelle acque dello Stretto di Kerch (qui il link al nostro precedente articolo relativo a quei fatti), in una zona il cui controllo crea gravi tensioni tra Russia ed Ucraina, sta spostando rapidamente gli equilibri. Entrambe le Nazioni avevano parlato del possibile scoppio di una guerra ed il Presidente Poroshenko aveva chiesto la proclamazione della legge marziale al Parlamento ucraino.

Le ultime notizie che giungono da questo fronte non sono confortanti: sembra proprio che la Russia abbia deciso di dare il via alle operazioni militari, o quanto meno che si stia accingendo a prepararsi concretamente in tal senso.

Russia-Ucraina: è tensione alle stelle dopo l’incidente militare di domenica. La Russia “avvicina” i missili

La Russia ha posizionato i suoi missili a quindici miglia dal confine con l’Ucraina. I missili S-400 sono giunti in Crimea, vicino alla città di Dzhankoi, scortati da diversi battaglioni dell’esercito. Lo scopo di quest’azione militare ha il compito di migliorare le già ampie difese che la Russia ha schierato per difendere la sua posizione in Crimea.

Si può affermare che la Crimea sia completamente protetta dalle armi di un attacco aereo nemico da tutte le direzioni e con una distanza massima di 400 km. Il posizionamento di questo sistema unico di combattimento aumenterà significativamente l’efficienza dell’intero raggruppamento della difesa aerea della Crimea“, ha dichiarato il comandante russo Viktor Sevostyanov.

Le tensioni potrebbero continuare a salire anche per via dell’“intromissione” della Nato, esplicitamente chiamata in causa dal Presidente ucraino Poroshenko. Poroshenko, viste tutte le azioni di forza compiute dalla Russia dal 2014 in poi (molte delle quali condannate anche dall’Unione Europea), ha accusato Mosca di voler invadere l’Ucraina e di voler occupare il Mar d’Azov. La Nato ha espresso il suo appoggio completo nei confronti del Governo di Kiev.

Maria Mento

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram